ASCOLTA RLB LIVE
Search

Truffa e violenza: in manette Mago Sapienza

COSENZA – Occhio, malocchio e manette. Antonino Sapienza, sessantenne di Aci Castello, centro in provicincia di Catania, la sfera di cristallo ha giocato un brutto

scherzo. Sì, perchè il sessantenne siciliano, presuntamente dotato di virtĂą paranormali, tanto da darsi il titolo di Mago Sapienza, è strato arrestato dai carabinieri di Cosenza, coordinati dal capitano Pierluigi Satriano. L’accusa nei suoi confronti è di truffa, lesioni e violenza sessuale ai danni di una giovanissima cosentina. Il presunto Mago, per quello che hanno accertato gli inquirenti, esercitava l’attivitĂ  senza averne titolo, in diverse cittĂ  del Sud Italia, tra cui Cosenza. Sempre secondo l’attivitĂ  d’intelligence, svolta laboriosamente dai detective della Benemerita, nel mese di febbraio, due donne si erano rivolte al fantomatico mago, per problemi inerenti alla loro relazione sentimentale, causati, secondo l’uomo, da maligne interferenze di altri soggetti estranei allo loro relazione. Il Mago, dopo aver letto nelle carte e individuato nella sfera di cristallo, l’esistenza di spiriti maligni, disse alla coppia che per scacciare il fluoido malefico da loro, ci volevano 2000 euro. Da quello che è emerso le sedute, protrattesi sino al mese di novembre, comportando o l’esborso di 100 euro e contatti con l’aldilĂ , interpellando e scomodando presenze soprannaturali. Ma le ragazze dovevano anche compiere atti sessuali dinanzi alla “sapiente” e “impetuosa” presenza del mago. Nel corso delle attivitĂ  sono stati sequestrati talismani e altri oggetti di natura esoterica, nonchè dei volantini con il quale il mago pubblicizzava la propria attivitĂ . Inoltre, sono state acquisite fotografie, assegni e un’agenda con numeri telefonici, di probabili clienti. I particolari dell’operazione saranno resi noti nel pomeriggio, alle 16,30, nel corso di una conferenza stampa che si terrĂ  nella sede della Compagnia dei carabinieri di Cosenza.