Sotto effetto di droghe tenta di investire i carabinieri, ma si schianta contro un muro

Il giovane dopo essere stato dimesso dall’ospedale è stato tradotto agli arresti domiciliari.

 

CATANZARO – Sotto gli effetti degli stupefacenti e senza patente ha cercato di sfuggire ad un posto di controllo dei carabinieri, ma ha finito la sua corsa contro un muro, rimanendo leggermente ferito. E’ accaduto la scorsa notte a Catanzaro, dove i Carabinieri della Radiomobile della locale Compagnia hanno tratto in arresto un giovane di 27 anni, Carlo Alberto Borromeo, catanzarese residente a Roma e gia’ noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, guida senza patente e sotto l’effetto di stupefacenti. Il fatto è avvenuto nella zona di viale Magna Grecia, dove i Carabinieri hanno intimato l’alt alla vettura condotta da Borromeo. Il giovane ha pero’ accelerato improvvisamente, tentando anche di investire i militari, quindi è fuggito ad alta velocità. Dopo poche centinaia di metri la sua fuga è terminata contro il muro di recinzione di un centro commerciale. L’uomo è stato prima soccorso e portato in ospedale, dove gli sono state diagnosticate diverse contusioni con una prognosi di 15 giorni, quindi è stato sottoposto agli arresti domiciliari.