On.Laratta chiede l’immediata revoca della nomina di Scopelliti

COSENZA – In una lettera al sig. Presidente del Consiglio dei Ministi, al sig. Ministro alla Salute e al Ministro degli Interni l’On.Laratta chiede : “Può Scopelliti continuare

ad essere Commissario straordinario per la Sanità in Calabria? E’ evidente l’incongruenza di un funzionario, delegato a recuperare un disavanzo ed un debito, che invece è imputato per avere prodotto un enorme debito pubblico, con una condotta continuata per diversi anni ed in diverse circostanze.

Come sia possibile- continua Laratta- che il presidente Scopelliti permanga, nonostante tutto, funzionario delegato del Governo, laddove i fatti in se considerati lo pongono in una condizione di assoluta carenza di legittimazione, e probabilmente anche di “titolo” a ricoprire il ruolo di carattere straordinario ed altamente specifico. Ma va altresì considerato il serio e reale rischio che una condotta similare a quelle per cui è indagato/imputato, comporterebbe l’impossibilità di ridurre il debito se non anche il suo aggravamento con conseguente rischio di default della Regione Calabria, le cui conseguenze sono di facile immaginazione;

Inoltre chiede, se  il Governo sia a conoscenza di detta situazione e del  rischio di vedere prima occultato e poi dilatato il già enorme debito della sanità calabrese, a tutt’oggi ancora non contabilizzato per intero, e se il Governo non intenda provvedere, senza alcun indugio, alla nomina di nuovo commissario, deputato al fine, con la immediata revoca di Scopelliti e la sua sostituzione.