Festival e rassegne, la Regione stanzia 700mila euro: come presentare domanda - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Calabria

Festival e rassegne, la Regione stanzia 700mila euro: come presentare domanda

Avatar

Pubblicato

il

L’avviso intende sostenere il teatro calabrese attraverso il finanziamento di progetti tramite l’utilizzo di tecnologie digitali e canali multimediali

 

 

CATANZARO – Il dipartimento Istruzione e Cultura della Regione Calabria, con decreto dirigenziale n. 2271 del 5 marzo 2021, ha pubblicato l’avviso che intende sostenere il teatro calabrese attraverso il finanziamento di progetti che ne valorizzino l’interconnessione con il vasto patrimonio artistico del territorio e facciano da spinta alla promozione del turismo culturale .La misura, che prevede un impegno di 700mila euro a valere sui fondi Pac 14/20, si propone di incentivare la circuitazione degli spettacoli teatrali e la realizzazione di iniziative di distribuzione e programmazione che contemplino anche modalità innovative di progettualità e fruizione, tramite l’utilizzo di tecnologie digitali e canali multimediali (come, ad esempio, lo streaming e i social network).

LA PROCEDURA

Il sostegno è concesso, sulla base di una procedura valutativa a graduatoria, nella forma di contributo in conto capitale pari all’80% delle spese ammissibili per un importo massimo di 50mila euro. Possono presentare la proposta progettuale i soggetti organizzatori di festival e rassegne di teatro (che non producono, né coproducono o allestiscono, direttamente o indirettamente, spettacoli teatrali). Le attività previste per il progetto proposto dovranno concludersi entro il 30 aprile 2022.

SPIRLÌ: «SIAMO CON GLI OPERATORI»

«Riteniamo sia fondamentale sostenere il teatro calabrese che, assieme a tutto il mondo della cultura – afferma il presidente della Regione, Nino Spirlì –, è stato travolto e soffocato dall’emergenza, dalle chiusure e dai necessari distanziamenti. Abbiamo messo in campo un impegno di 700mila euro a favore degli organizzatori di festival e rassegne per la realizzazione di iniziative capaci di integrare il teatro con il patrimonio artistico calabrese e di promuovere il turismo culturale del territorio».

«Soprattutto – sottolinea ancora Spirlì –, abbiamo pensato fosse necessario dare impulso a una diversa distribuzione degli eventi che guardi al digitale, e alle nuove tecnologie, come a un modo nuovo di incontrare il pubblico e far rinascere un settore che è custode di storia, conoscenza, emozioni. L’auspicio è di portare nelle case dei calabresi, tramite lo streaming e i canali web e social, spettacoli scritti, diretti e interpretati da artisti che sappiano raccontare e incarnare la Calabria».

«È una sfida – conclude il presidente – che questa amministrazione regionale intende cogliere assieme agli operatori del settore per far rialzare il sipario, laddove non sono certe ancora le date di riapertura e le modalità di fruizione, ma esiste un pubblico affamato di teatro».

LE DOMANDE

Le domande, compilate secondo il modulo disponibile sulla pagina dedicata all’avviso, potranno essere presentate via pec all’indirizzo [email protected] entro 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso sul bollettino ufficiale della Regione (n.18 del 9 marzo 2021).Dal link sottostante è possibile prendere visione dell’avviso e della relativa modulistica.

Calabria

A Gratteri dottorato honoris causa Univpm Management and Law

“Cosa dire ai giovani? Studiate, è l’unica arma di riscatto, l’unico modo per non essere fregati dagli adulti”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

ANCONA – Investigazioni anti-mafia che hanno implicato un’esplorazione dell’attività criminosa della ndrangheta, con profili “aziendali, organizzativi e gestionali”, all’interno di “competenze giuridiche di procedura penale”. L’interdisciplinarità dell’impegno contro le mafie e la personalità di “grandissimo spessore e quadratura” nella lotta ai crimini mafiosi di colui che le ha promosse e coordinate, sono alla base del dottorato honoris causa in Management and Law che l’Università Politecnica delle Marche ha attribuito al procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri il quale ha ricevuto il diploma nel pomeriggio dalle mani del rettore Gian Luca Gregori e dalla coordinatrice del dottorato Caterina Lucarelli la quale ha svolto la laudatio nell’Aula magna della Facoltà di Economia ad Ancona.

A Gratteri un lungo applauso del consesso e anche il sigillo di Ateneo. Nella motivazione del riconoscimento, proprio le caratteristiche dell’attività investigativa “per il ripristino della legalità” coordinata da Gratteri che ha fornito anche “casi di scuola poi trasferiti nell’insegnamento in aule di formazione”, ha sottolineato la prof. Lucarelli; un “connubio importante di osservazione della realtà di ‘organizzazione del lavoro criminoso’, ritrovato nell’attività investigativa, di tutte le categorie delle discipline aziendali e giuridiche, con implicazioni anche di finanza” che Gratteri ha individuato e riconosciuto anche nella ndrangheta.

Il dottorato è , ha commentato Gratteri, “un riconoscimento importante che mi gratifica di tanti sacrifici e di tante amarezze. Sono grato a questa università, non solo per questo riconoscimento, ma anche perché mi da l’opportunità di parlare ai ragazzi che per me è cosa più importante forse anche dello stesso fare indagini. Cosa dire ai giovani? Studiate, è l’unica arma di riscatto, l’unico modo per non essere fregati dagli adulti”. 

Continua a leggere

Calabria

Terme Luigiane, Occhiuto incontra i sindaci di Acquappesa e Guardia: “futuro florido”

Vertice con i primi cittadini, Tripicchio e Rocchetti sul futuro dello stabilimento: “piena esecutività alla sentenza del Tar”

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

CATANZARO –  “Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ha incontrato, presso gli uffici della Cittadella, il sindaco di Acquappesa, Francesco Tripicchio, e il sindaco di Guardia Piemontese, Vincenzo Rocchetti, e con loro ha trattato il tema, assai caro alla Regione, dello sviluppo delle Terme Luigiane e di tutto il comparto termale del territorio calabrese”. Lo riporta una nota del portavoce del presidente della Regione Roberto Occhiuto che aggiunge:

“I due primi cittadini sono stati informati in merito allo stato dell’arte della trattativa che Fincalabra sta portando avanti con Sateca, la società che possiede le Terme Luigiane, e allo stesso tempo i Comuni coinvolti si sono detti disponibili ad un salto di qualità nel promuovere attivamente quella che deve rappresentare una strategia di rilancio per un settore chiave ed estremamente importante. Tripicchio e Rocchetti valuteranno la possibilità di inserire anche proprie strutture comunali e, soprattutto, lo stabilimento termale di San Francesco nell’operazione che la Regione sta conducendo“.
“Un vero piano di sviluppo per il comparto termale calabrese – è detto nella nota – si costruisce anche ascoltando i territori, riqualificando le strutture esistenti, e immaginando un futuro florido e attrattivo. In questo scenario la Regione è ovviamente disponibile a offrire il supporto necessario, nei modi e nei termini che saranno valutati insieme ai sindaci”.

“Intanto, per velocizzare le operazioni di ripristino delle strutture e per tentare di salvare, almeno in parte, la prossima stagione estiva – conclude la nota – il presidente Occhiuto e i primi cittadini di Acquappesa e Guardia Piemontese hanno concordato di riaprire le acque nelle condotte e ribadito la disponibilità di dare esecuzione alla sentenza del Tar sulle Terme Luigiane, fino al pronunciamento del Consiglio di Stato”.

Continua a leggere

Calabria

Violento incidente sulla SS18: tre i feriti, uno è in gravi condizioni

E’ stato necessario l’ausilio dell’elisoccorso per il rapido trasporto del ferito al nosocomio. Sul posto carabinieri, Vigili del fuoco e il 118 con due ambulanze

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

GIZZERIA (CZ) – Un grave incidente stradale è avvenuto nel pomeriggio lungo la statale 18 nel Comune di Gizzeria. Due le autovetture coinvolte, una Fiat 500 e un Suv, scontrate frontalmente. Il sinistro ha causato il ferimento di tre persone, una di loro riversa in gravi condizioni ed è stato necessario l’ausilio dell’elisoccorso per il rapido trasporto presso l’ospedale Pugliese – Ciaccio di Catanzaro. Gli altri due feriti, invece, sono stati trasportati nel nosocomio di Lamezia Terme.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri, Vigili del fuoco e il personale del 118 con due ambulanze. Disagi e rallentamenti al traffico nel tratto di strada interessato dal sinistro.

 

Continua a leggere

Di tendenza