Test rapidi non conteggiati nei postivi? Presentata interrogazione "la Regione chiarisca" - QuiCosenza.it
Ritrovaci sui social

Calabria

Test rapidi non conteggiati nei postivi? Presentata interrogazione “la Regione chiarisca”

Avatar

Pubblicato

il

Il consigliere regionale Graziano Di Natale ha presentato un’interrogazione per accertare se corrisponde al vero la notizia che i test rapidi risultati positivi non vengono inseriti nel conteggio giornaliero dei positivi: “La Regione faccia chiarezza. Vicenda gravissima qualora venisse confermata”.
.

CATANZARO – I test antigienici rapidi, che danno esito positivo, vengono o no inseriti nel bollettino giornaliero che fornisce il bollettino del dipartimento salute della Regione Calabria? È quello che si chiede il consigliere regionale Graziano Di Natale che ha presentato oggi un’interrogazione al Presidente della Giunta con la quale chiede di sapere “se corrisponde al vero che la Regione Calabria ha omesso l’inserimento degli esiti dei test antigenici rapidi o dei test RT-PCR effettuati da laboratori, strutture e professionisti privati accreditati dalla Regione nel sistema informativo regionale per come stabilito nella circolare del Ministero della Salute”.

In verità, da quanto il Ministero della salute ha inserito nel conteggio dei tamponi anche quelli rapidi (oltre ai molecolari), in Calabria la media è sempre stata intorno al 20% del totale, con un aumento dei test rapidi nel fine settimana (ne avevamo parlato qui). Ma Graziano Di Natale, membro dell’ufficio di presidenza della Regione Calabria, esprime tutta la sua preoccupazione. “Non è mia intenzione generare allarmismo – dichiara il Segretario-Questore- ma, al fine di verificare l’esistenza di pericolose zone d’ombra nella gestione dell’emergenza, chiedo alla maggioranza di Palazzo Campanella, di esprimersi al più presto facendo chiarezza. Certamente i dati che vengono diramati e relativi alla nostra Regione, senza l’aggiornamento dei risultati dei test antigenici effettuati presso laboratori privati, risulterebbero essere inevitabilmente falsati. Infatti, se quanto sopra asserito dovesse corrispondere a verità rappresenterebbe un problema al tracciamento ed al contenimento del virus Covid-19″.

Di Natale sta conducendo da mesi una meticolosa battaglia politica sulla sanità calabrese, e così prosegue nel proprio intervento: “non mi appartiene la cultura del sospetto però la mancanza di trasparenza e la tracotanza di chi non ha mai ammesso errori non lascia presagire il meglio, complice un silenzio inspiegabile. Dati alla mano -prosegue Di Natale – il rappresentante della federazione nazionale delle associazioni regionali delle istituzioni sanitarie ambulatoriali private (Anisap) ha reso noto di aver comunicato alla Regione Calabria, per quanto di sua spettanza, circa 1.500 tamponi antigenici positivi nel periodo che va dal 15.01 al 08.03. E’ evidente la discrasia tra le informazioni raccolte a livello territoriale e quelle trasmesse al Ministero. Perché si verifica tutto ciò?”.

Il consigliere di minoranza non lesina critiche alla giunta: “i calabresi non hanno più fiducia nella regione, intesa come istituzione in grado di fornire riposte, perché loro non solo non ne hanno fornite ma hanno alimentato dubbi. La verità è che non sono in grado di gestire l’emergenza sanitaria. La Calabria è fanalino di coda. È inaccettabile. Questa gestione lede l’immagine di una terra”. Infine, l’appello: “Chiedo di sapere se i test rapidi, effettuati nei laboratori privati, siano stati realmente comunicati ed inseriti nel conteggio giornaliero dei positivi. Dal mio canto boccio con fermezza questa gestione scriteriata della pandemia  e mi oppongo a questo modo di fare. La Calabria non merita questo scempio”.

Calabria

La guardia costiera sequestra 28 esemplari di tonno sottomisura: erano nascosti in un sacco

Il prodotto ittico sequestrato, ritenuto idoneo al consumo umano a seguito di ispezione dell’Asp, è stato devoluto in beneficienza ad un’associazione caritatevole

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

VIBO VALENTIA – Non si arresta l’attività di contrasto alla pesca illegale di specie ittiche sottomisura, condotta della Guardia Costiera di Vibo Valentia Marina.

I militari hanno proceduto a porre sotto sequestro numerosi esemplari di tonno rosso sottomisura, pescati in violazione della norma vigente, in quanto di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione dello stesso stock ittico. In particolare, personale dipendente, durante un pattugliamento terrestre effettuato nei pressi del Comuni di Briatico, ha sequestrato 28 esemplari di tonno rosso allo stato giovanile, occultati all’interno di un sacco, derivanti da attività di pesca cosiddetta INN (illegale, non dichiarata, non documentata). Il prodotto ittico sequestrato, ritenuto idoneo al consumo umano a seguito di ispezione sanitaria dei veterinari dell’Asp di Vibo Valentia, è stato devoluto in beneficienza ad una locale associazione caritatevole.

Continua a leggere

Calabria

Politiche, il Pd calabrese elegge Enza Bruno Bossio, Nico Stumpo e Nicola Irto

Francesco Alimena, capogruppo pd in Consiglio comunale a Cosenza, enfatizza il risultato in controtendenza che il partito di Letta registra in città

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

COSENZA – Mentre l’elezione in Parlamento di Nico Stumpo e Nicola Irto sono state chiare da subito, l’uscente Enza Bruno Bossio ha dovuto attendere il pomeriggio per conoscere l’esito della propria candidatura. E’ toccato a Francesco Alimena, capogruppo del partito democratico in Consiglio comunale a Cosenza annunciare alla stampa che la Bruno Bossio, anche questa volta, è riuscita a ottenere un scranno romano. Di seguito la nota: “A Cosenza il Partito Democratico ha quasi doppiato il risultato del 2018, superando Forza Italia e arrivando, come partito, al testa a testa con Fratelli d’Italia, segno di una crescita della nostra comunità ma anche di una ritrovata relazione con la città che passa per il contributo delle altre forze politiche del centrosinistra: PSI, Articolo Uno e i movimenti civici De Cicco e Cosenza Libera, che ringrazio. L’affluenza in città, in controtendenza rispetto al dato regionale, sottolinea quanto questo progetto comune risulti convincente.

A Cosenza il PD, in questi ultimi 5 anni, ha celebrato un congresso provinciale e eletto un segretario cosentino, Vittorio Pecoraro, 29 anni; ha unificato i 4 circoli cittadini in un Circolo unico con Rosi Caligiuri, 28 anni, eletta segretaria all’unanimità.
Abbiamo sostenuto il sindaco Franz Caruso e vinto con lui, dopo 10 anni, Cosenza alla destra; oggi il consiglio comunale e’ al 70% rinnovato e gli eletti PD quasi tutti under 40. Una nuova generazione a Cosenza e’ già in campo e il voto in città è stato riconoscimento ed espressione di un’ulteriore manifestazione di fiducia verso il progetto di governo di palazzo dei Bruzi.

Il voto nazionale di ieri ci consegna un successo della destra, che adesso dovrà assumersi l’onere della responsabilità di promuovere lo sviluppo del Sud e non farci tornare indietro, alle vecchie politiche di quel centrodestra che sottraeva le risorse ai territori meridionali per pagare le sanzioni europee delle quote latte del nord.
Dalla Calabria mandiamo in Parlamento tre dei migliori combattenti possibili: Enza Bruno Bossio, Nicola Irto e Nico Stumpo, a cui faccio i migliori auguri di buon lavoro.
Il modello Cosenza e’ il punto da cui ripartire per riproporre le ragioni del progressismo finalizzato a traghettare la città nella contemporaneità ma soprattutto utile per un nuovo inizio della vicenda storica della Calabria”.

Continua a leggere

Calabria

Terremoto di magnitudo 3.1 con epicentro nella Locride: “non ci sarebbero danni”

La scossa avvertita alle 15.11 a una profondità di 17 chilometri. Lo rende noto la protezione civile della Calabria con un post sulla pagina Facebook

Avatar

Pubblicato

il

Scritto da

REGGIO CALABRIA – Un terremoto di magnitudo ML 3.1 è stato registrato nel comune di Antonimina, nel Reggino, oggi alle 15:11 ad una profondità di 17 km. Lo rende noto la protezione civile della Calabria con un post sulla pagina Facebook.

“La sala operativa regionale – si legge nel post – è in continuo contatto con il sindaco che al momento non segnala nessun danno”.

Continua a leggere

Di tendenza