In Calabria i contagi salgono ancora (+402). Boom di positivi nel cosentino (+183)

Non si arresta il numero dei positivi a fronte di 2964 tamponi processati. Altre 3 le vittime registrate. La provincia di Cosenza registra ancora il record di contagi

 

 

 

CATANZARO – Continuano a salire, senza arrestarsi, i contagi da Covid-19 in Calabria. Il bollettino odierno conta 402 nuovi contagi (ieri erano stati 368) a fronte di 2,964 tamponi processati (ieri ne sono stati registrati 3.119) che portano il totale dei test a 497.688. Con l’incremento odierno nella nostra Regione, comprese le vittime e i guariti, i casi totali salgono a 30.861. Altri 3 i decessi registrati (ieri le vittime erano 6). I ricoverati sono 299 mentre 24 persone si trovano in terapia intensiva. 

Resta la provincia di Cosenza a far registrare il maggior numero di contagi con un boom di positivi nelle ultime 24 ore con +183 casi (ieri erano 134), seguita  dalla provincia di Reggio Calabria che oggi segna un lieve aumento +118. Segue la provincia di Catanzaro che segna una diminuzione +57. Nella provincia di Vibo Valentia l’incremento è di +33 mentre in quella di Crotone si registra 11 nuovi casi.

Focolaio in Rsa nel catanzarese

Focolaio di Covid-19 in una Rsa di Montauro Superiore, nel catanzarese. Diciotto casi di positività al virus, undici tra gli ospiti e tre nel personale, sono stati registrati a “Villa Mariolina”. A dare la notizia il sindaco del comune jonico Giancarlo Cerullo. La proprietà della struttura sanitaria ha già sostituito i dipendenti contagiati e tiene sotto controllo e circoscritto il contagio. Il primo cittadino ha predisposto uno screening antigenico che è iniziato già da questo pomeriggio.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

Cosenza: CASI ATTIVI 4.538 (56 in reparto Azienda ospedaliera di Cosenza; 15 in reparto al presidio di Rossano;14 al presidio ospedaliero di Acri; 14 al presidio ospedaliero di Cetraro; 12 all’ospedale da Campo; 10 in terapia intensiva, 4.417 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 4.517 (4.277 guariti, 240 deceduti).

Catanzaro: CASI ATTIVI 2.079 (21 in reparto all’Azienda ospedaliera di Catanzaro; 7 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 20 in reparto all’Azienda ospedaliera universitaria Mater Domini; 6 in terapia intensiva; 2.025 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 2.537 (2.452 guariti, 85 deceduti).

Crotone: CASI ATTIVI 323 (19 in reparto; 304 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 2.227 (2.187 guariti, 40 deceduti).

Vibo Valentia: CASI ATTIVI 895 (16 ricoverati, 879 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 1712 (1.677 guariti, 35 deceduti).

Reggio Calabria: CASI ATTIVI 2.412 (79 in reparto all’Azienda ospedaliera di Reggio Calabria; 2 in reparto al presidio ospedaliero di Gioia Tauro; 8 in terapia intensiva; 2.323 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 9.262 (9.101 guariti, 161 deceduti).

Altra Regione o stato estero: CASI ATTIVI 93 (93 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 266 (266 guariti).