“Rinascita Scott”, rinviato processo per l’ex senatore Giancarlo Pittelli

Il Tribunale ha accolto la richiesta dei pm della Dda di Catanzaro, che hanno chiesto un rinvio per valutare successivamente l’eventuale riunione del procedimento odierno al troncone principale ancora in fase di udienza preliminare con oltre 400 imputati dinanzi al gup distrettuale di Catanzaro

.

VIBO VALENTIA – E’ stato rinviato al 13 gennaio prossimo il processo con giudizio immediato nato da un troncone dell’operazione Rinascita-Scott, che si è aperto stamane dinanzi al Tribunale collegiale di Vibo Valentia presieduto dal giudice Tiziana Macrì nei confronti di quattro imputati. Si tratta dell’avvocato ed ex parlamentare di Forza Italia Giancarlo Pittelli, dell’avvocato del Foro di Lamezia Terme Giulio Calabretta, dell’ex sindaco di Nicotera ed ex consigliere provinciale di Vibo Valentia Salvatore Rizzo e dell’imprenditore di Vibo Valentia Mario Lo Riggio. Il Tribunale ha infatti accolto la richiesta dei pm della Dda di Catanzaro, Antonio De Bernardo ed Annamaria Frustaci, che hanno chiesto un rinvio per valutare successivamente l’eventuale riunione del procedimento odierno al troncone principale ancora in fase di udienza preliminare con oltre 400 imputati dinanzi al gup distrettuale di Catanzaro. Alla richiesta della Dda si sono opposti gli avvocati Guido Contestabile e Salvatore Staiano per Pittelli, l’avvocato Francesco Muzzopappa per Lo Riggio, l’avvocato Domenico Ceravolo per Rizzo e l’avvocato Attilio Matacera per Calabretta. Per il Tribunale, però, il rinvio alla vicina udienza del 13 gennaio non lede il diritto di difesa e le ragioni del giudizio immediato.