43 nuovi contagi nel catanzarese, reparti covid saturi. Positivi 6 calciatori della Vibonese

Sono 43 le persone risultate positive oggi in provincia di Catanzaro ai quali si aggiungono altri 8 casi nel vibonese. Positivo il sindaco di Botricello e 6 calciatori della vibonese. Intanto negli ospedali del capoluogo reparti Covid saturi.

.
CATANZARO – Sono 43 i nuovi positivi al Covid 19 accertati dal laboratorio di Microbiologia e Virologia del Pugliese-Ciaccio di Catanzaro nelle provincia di Catanzaro dove sono stati analizzati 527 tamponi di soggetti residenti nel Catanzarese ai quali si aggiungono 8 nuovi positivi dal Vibonese su 118 tamponi. Nei laboratori del nosocomio catanzarese sono stati anche processati 109 tamponi della provincia di Cosenza dove sono stati riscontrati 17 contagi.

Positivi 6 calciatori della Vibonese

Intanto la società del presidente Caffo ha comunicato la positività al Covid di 6 calciatori della prima sqaudra e chuesto alla Lega il rinvio della prossima gara “L’Us Vibonese Calcio – si legge nella comunicazione ufficiale della società – comunica la positività di sei calciatori della prima squadra riscontrata dopo l’ultima serie di tamponi eseguita dal gruppo squadra dopo la gara contro la Viterbese. La società rossoblù, nell’espletare ogni adempimento previsto dalle disposizioni di legge e dal protocollo federale, ha provveduto prontamente all’isolamento dei tesserati contagiati, secondo le disposizioni vigenti. L’Us Vibonese Calcio, a maggiore tutela dei propri tesserati e della cittadinanza, ha inoltrando alla Lega la richiesta di rinvio della gara contro il Catania prevista per domenica 1 novembre alle ore 15, predisponendo, altresì, una nuova serie di tamponi e test sierologici per l’intero gruppo squadra”.

Il sindaco di Botricello in isolamento

Il sindaco di Botricello Michelangelo Ciurleo è positivo al Covid. Ad annunciarlo è stato lo stesso primo cittadino del comune della fascia ionica catanzarese, che è un medico cardiologo in pensione, in un video pubblicato sulla sua pagina facebook. “Sto bene – ha detto Ciurleo – e non ho alcun problema particolare. Dopo essere risultato positivo sarò purtroppo costretto a stare in quarantena. Continueremo a guidare il comune anche da casa con l’aiuto e la collaborazione di tutta la squadra. Questo è un virus insidiosissimo e non riesco a capire dove lo abbia preso anche se ricevo molta gente e svolgo delle visite pur avendo sempre indossato la mascherina e usato l’igiene delle mani. E per questo esorto tutti a fare molta attenzione, ad evitare qualsiasi assembramento, a rispettare il distanziamento sociale e a usare la mascherina. Riusciremo a vincere questa battaglia”. Michelangelo Ciurleo, nella prima ondata del contagio, è stato tra i medici che hanno volontariamente risposto al bando della Protezione civile per contrastare

Reparti covid saturi a Catanzaro

I posti letto nei reparti di Malattie infettive Covid del Pugliese e del Policlinico universitario Mater Domini di Catanzaro sono saturi. Ieri il reparto appena aperto al Mater Domini, che ha a disposizione 8 posti letto, è stato riempito di pazienti e, secondo fonti ospedaliere, non ha potuto ottemperare alle richieste di ricovero provenienti da altre strutture del territorio provinciale e delle vicine Vibo e Crotone. Il direttore del centro Covid e Malattie Infettive del “Pugliese Ciaccio”, Lucio Cosco che nei giorni scorsi aveva avvisato sulla situazione seria dei reparti attualmente ha 33 degenti affetti da Coronavirus. “Mi auguro – ha spiegato – di dimettere alcuni pazienti perché ce ne sono altri pronti a prendere il loro posto. Il reparto è pieno”.