Record di nuovi contagi nel cosentino +82. In Calabria i nuovi positivi sono 187

Nuovo vertiginoso aumento di contagi in Calabria trascinati dal dato negativo della provincia di Cosenza che da ieri conta 82 contagi. Sono in totale 187 i nuovi casi in Calabria dove si registra una nuova crescita di ricoveri che superano le 90 unità. Sono 8 le persone in terapia intensiva
.

COSENZA –  Non si arresta la crescita record di contagi da Covid-19 in Calabria. Questa volta il dato regionale non è più trainato negativamente dalla provincia di Reggi Calabria ma da quella di Cosenza che da ieri conta ben 82 nuovi positivi. Un’enormità se si considera che si rischia di mandare in affanno anche gli ospedali regionali dove da ieri si contano +7 nuovi ricoveri di cui due in terapia intensiva. La pressione sui tre principali ospedali calabresi, comunque, non è ancora arrivata al limite. Numeri record a fronte di un continuo aumento di tamponi. Da ieri, infatti, sono stati analizzati 2.991 tamponi in più (ieri erano stati 2.449) che portano il totale dei test a 246.034. Il totale dei contagi in Calabria, comprese le vittime e i guariti, sale così a 3.09z. Relativamente ai nuovi contagi di oggi come detto il maggior numero di casi arriva dalla provincia di Cosenza con 82 nuovi positivi seguita da quello di Reggio Calabria con 62. A Catanzaro sono 28 i nuovi casi, 5 a Vibo Valentia, 7 da altra Regione o stato Estero e nessuno a Crotone.

Sale la carica virale

Sta salendo a livelli molto elevati la carica virale, ossia il numero delle copie di materiale genetico del nuovo coronavirus presenti in un millilitro di materiale biologico prelevato con il tampone, tanto che “nell’ 80% dei casi positivi è ormai superiore a un milione“, ha detto all’ANSA il virologo Francesco Broccolo, dell’Università Milano Bicocca e direttore del laboratorio Cerba di Milano. “Spessissimo – ha aggiunto – la carica virale è anche più elevata, fino a miliardi in soggetti fra 30 e 60 anni asintomatici o sintomatici”. Il dato indica che le infezioni sono recenti: “una carica virale molto alta – ha osservato Broccolo – è indice di una nuova infezione attiva“. Indica cioè che “è recente e primaria, ossia che non persiste da mesi”.

I numeri del contagio in Calabria

Analizzando i dati e i numeri sul contagio in Calabria, compresi i residenti e le persone da fuori regione, sono 1.537 le persone positive al virus,157 in più rispetto a ieri. Le vittime totali sono 105 mentre nelle ultime 24 ore si registrano 30 guariti in più (28 in provincia di Cosenza) che porta il totale delle persone che hanno sconfitto la malattia a 1.644.  Come detto sale ancora il numero di ricoverati in ospedale: sono 94 in totale di cui 6 in terapia intensiva. Di queste 29 sono a Catanzaro (di cui quattro in terapia intensiva), 27 all’Annunziata di Cosenza (di cui due in terapia intensiva), 36 al GOM di Reggio Calabria (di cui due  in terapia intensiva) e 3 a Vibo Valentia. Infine sono 1.453 le persone positive al Covid-19 in isolamento domiciliare con sintomi lievi o asintomatiche, 150 in più rispetto a ieri. Di questi 229 sono persone residenti in un’altra regione o all’estero. Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria pe comunicare la loro presenza su territorio regionale sono in totale 987.

Territorialmente in casi sono così distribuiti

Catanzaro
CASI ATTIVI 180 (24 in reparto; 4 in terapia intensiva; 152 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 313 (279 guariti, 34 deceduti)

Cosenza
CASI ATTIVI 387 (25 in reparto; 2 in terapia intensiva, 360 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 614 (577 guariti, 37 deceduti)

Reggio Calabria
CASI ATTIVI 687 (34 in reparto; 2 in terapia intensiva; 651 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 437 (416 guariti, 21 deceduti)

Crotone
CASI ATTIVI 25 (25 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 149 (143 guariti, 6 deceduti)

Vibo Valentia
 CASI ATTIVI 29 (3 ricoverati ,26 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 119 (113 guariti, 6 deceduti)

Altra Regione o stato Estero
CASI ATTIVI 229 (229 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 117 (116 guariti, 1 deceduto). È compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione.