È deceduta la presidente della Regione Calabria Jole Santelli

Le voci si sono susseguite per tutta la mattinata fino alla conferma. La presidente della Regione Calabria, Jole Santelli è deceduta nella notte

 

CATANZARO – Una notizia tragica che colpisce l’intera Calabria. La presidente Jole Santelli è deceduta nelle scorse ore. Secondo quanto emerso la governatrice, che proprio ieri era stata in Regione ed aveva avuto incontri istituzionali, si è spenta nelle scorse ore. Al momento non è chiara la causa che ha portato al suo decesso. La governatrice, come è noto, era malata da tempo ed era affetta da una patologia tumorale e si trovava nella sua casa a Cosenza. Il corpo senza vita è stato trovato sul divano della sua abitazione dal domestico. Presumibilmente l’ora del decesso risalirebbe alla mezzanotte e la causa sarebbe riconducibile ad un’emorragia interna.

Jole Santelli aveva 51 anni ed era presidente della Regione Calabria dal 15 febbraio 2020. Deputata dal 2001 al 2020, è stata sottosegretaria di Stato al Ministero della giustizia dal 2001 al 2006 nei governi Berlusconi II e III, nonché sottosegretaria al Ministero del lavoro e delle politiche sociali da maggio a dicembre 2013 nel Governo Letta.Il 9 dicembre 2019 si era dimessa da vicesindaco di Cosenza e il 19 dicembre era stata indicata da Forza Italia come candidata a presidente della regione Calabria per il centro-destra in vista delle elezioni del 26 gennaio 2020.

Sul posto, davanti all’abitazione di via Piave a Cosenza sono arrivati diversi personaggi del mondo della politica,  dagli assessori De Caprio e Gallo ai consiglieri regionali Graziano e Caputo, ma anche il sindaco di San Giovanni in Fiore, Rosaria Succurro che con la voce rotta ha detto: “perdonatemi, sono sconvolta, voglio ricordarla così”.

Tra i primi ad arrivare sul posto il prefetto di Cosenza Cinzia Guercio, poi numerosi rappresentanti istituzionali ma anche cittadini. Il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto sta invece rientrando da Roma appresa la notizia. Sono attesi gli esponenti nazionali di Forza Italia Tajani, Gelmini e Carfagna.

In lacrime l’assessore Gianluca Gallo alle domande dei cronisti di un commento sulla scomparsa della presidente Santelli si è limitato a dire: “Non riesco il dolore è troppo forte”.

Il presidente del consiglio regionale, Domenico Tallini: “I mesi in cui ha governato è stata una piccola rivoluzione sia sul piano della comunicazione che dei personaggi ministeriali portati in Calabria. Amava la sua terra e aveva scelto nonostante le sue condizioni di salute di svolgere questo compito. E’ una notizia drammatica. Solo martedì avremmo dovuto presentare a Roma il cortometraggio di Muccino al quale lei teneva tanto per rivalutare la Calabria. Ci saranno ora questioni burocratiche da risolvere, affrontare la pandemia, serviranno provvedimenti dai ministeri in ordine alla celebrazione di eventuali elezioni”.

Secondo quanto emerso inoltre, non sarà effettuato il tampone post mortem alla presidente della Regione Santelli. La camera ardente sarà allestita a Palazzo dei Bruzi.

La redazione di Quicosenza, l’editore e il direttore della testata esprimono profondo cordoglio per la prematura scomparsa della presidente Santelli.

Foto di Francesco Greco