Mobilità, in Calabria 67% dei trasporti avviene in auto. Fridays For Future: “cambiamo strada”

“Ricordiamo inoltre che l’inquinamento atmosferico causa già ogni anno nel nostro paese 80.000 decessi (dati dell’Agenzia Europea per l’Ambiente): una vera e propria ecatombe”

 

COSENZA – “Circa un quinto delle emissioni di gas serra europee deriva dal trasporto su gomma. Tutto questo non ci deve sorprendere. Pensiamo solo al fatto che in Italia ci sono 37, 2 milioni di automobili in circolazione e il 58, 6% dei trasporti totali avviene in automobile (67% in Calabria).” Questa la denuncia di Fridays For Future Calabria. “Poco diffuse – continua il movimento ambientalista – sono le auto elettriche che per altro restano fuori dalla portata di tutti, mentre tutti hanno bisogno di muoversi dentro e fuori la propria città: per andare a scuola, a lavorare o fare la spesa.

Abbiamo il dovere di ripensare una mobilità al capolinea, ripensare una mobilità sostenibile e pubblica per città più felici. Ricordiamo inoltre che l’inquinamento atmosferico causa già ogni anno nel nostro paese 80.000 decessi (dati dell’Agenzia Europea per l’Ambiente): una vera e propria ecatombe. Nei luoghi più inquinati maggiore è l’incidenza di tumori, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie, malattie cronico-degenerative, aborti spontanei e nati pretermine e a basso peso. Cosa fare? Noi delle proposte le abbiamo. Potete leggerle qui —–> https://calabriagioiamia.blogspot.com/p/campagna.html?m=1″