Sposato “la Santelli non cavalchi la paura e lavori per evitare l’allarme sociale”

Il segretario generale della Cgil Calabria “I temi dell’immigrazione vanno affrontati con i protocolli sanitari anti-covid previsti e non sono diversi dai rientri in Calabria di chiunque e a qualunque titolo”

.
COSENZA – “La Presidente della Regione, Jole Santelli, non cavalchi la paura e lavori per evitare allarme sociale. I temi dell’immigrazione vanno affrontati con i protocolli sanitari anti-covid previsti e non sono diversi dai rientri in Calabria di chiunque e a qualunque titolo“. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il segretario generale della Cgil Calabria Angelo Sposato. “Piuttosto – aggiunge – si dia corso ai tamponi in entrata, alle verifiche e ai controlli delle mancate applicazioni sui distanziamenti sociali e l’uso delle mascherine che in questi giorni in Calabria è fuori controllo”. “Il Governo centrale in questo caso ha il dovere – conclude il segretario generale della Cgil Calabria – di supportare le regioni del Sud in caso di aumento degli sbarchi con un piano nazionale di emergenza”.