VIDEO – A 7 anni attraversa da solo il Mediterraneo e riabbraccia la mamma a Crotone

Juniò, 7 anni appena, ha attraversato il Mediterraneo da solo, senza i genitori, senza un parente, solo per ritrovare sua madre. Il commovente abbraccio al Cara di Crotone dove la donna si trovava da alcuni giorni insieme alla sorellina

.

CROTONE – Gli operatori della CroceRossa, a bordo della nave Moby Zazà, lo hanno accudito amorevolmente per due settimane e oggi, grazie a loro e all’aiuto della Croce Rossa Italiana – Comitato di Crotone e della Croce Rossa Italiana – questo piccolo grande eroe è riuscito finalmente a riabbracciare la sua mamma, rintracciata al Cara di Isola Capo Rizzuto. Quando la mamma e la sorellina gemella di sette anni lo avevano lasciato in Libia a una conoscente ivoriana, per sfuggire a soprusi e violenze e partire su uno dei tanti gommoni che attraversano il Mediterraneo, erano probabilmente convinte di non rivederlo mai più.

Salvate in mare dall’ONG Ocean Viking, la donna e la sorellina di Juniò, a cui nel frattempo avevano ucciso il padre, rimanendo da solo, erano state trasferite nel centro per richiedenti asilo Cara di Isola Capo Rizzuto a CrotoneIl piccolo, invece, dopo un altro lunghissimo viaggio e salvato a sua volta dalla Sea Watch, è uno dei 169 migranti sbarcati a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, dalla nave Moby Zazà. Coraggioso, senza mai un cedimento durante la quarantena, sempre allegro e giocherellone è stato accudito sulla nave da una donna che si è preso cura di lui ed ha riconosciuto la mamma, dando così la possibilità di effettuare il ricongiungimento. Dopo il viaggio e la quarantena ecco il miracolo e un abbraccio lunghissimo che ha riunito mamma, sorellina e fratellino. Nel video pubblicato dalla Croce Rossa l’incontro commovente al Cara di Crotone tra i due gemellini ivoriani e la mamma incredula.