Scoperte due piantagioni di marijuana, 4 arresti. Una era in un giardino

Due piantagioni composte da 1600 piante di marijuana e quattro persone finite in manette. E’ il bilancio di due distinte attività dei carabinieri di Rosarno e di San Ferdinando, assieme ai colleghi Cacciatori di Calabria e del Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia

 

REGGIO CALABRIA – Due piantagioni di droga scoperte e 4 persone arrestate. E’ il bilancio di due distinte attività dei carabinieri di Rosarno e di San Ferdinando. La prima era situata in un giardino in pieno centro a Rosarno, composta da circa 100 piante di marijuana dell’altezza media di 80 centimetri circa, in pieno stato vegetativo. In manette è finito un 29enne rosarnese, Raffaele Cambria, con precedenti per traffico di droga. La droga, una volta raccolta ed essiccata, avrebbe consentito di ricavare circa 5 kg di marijuana in grado di far conseguire profitti illeciti superiori a 3 mila euro..

 

L’altra piantagione è stata scoperta in un terreno di 1 km in contrada Ferraro di San Ferdinando, composta da circa 1.500 piante di marijuana dell’altezza media di 1 metro circa, in pieno stato vegetativo. I carabinieri hanno colto in flagranza 3 persone all’interno del campo, intente a raccogliere lo stupefacente, e a riempire diversi sacchi del peso complessivo di 30 kg circa. Si tratta di Francesco Pronestì di 66 anni, Francesco D’Agostino di 61, entrambi già noti, e G.S.C. 23enne incensurato. La vendita al dettaglio della droga avrebbe fruttato circa 800mila euro di proventi illeciti, per un quantitativo totale di merce venduta pari a 500 kg