Contenuti inappropriati sul web, Bruno Bossio (Pd) propone modifica della normativa

La deputata del Pd, Enza Bruno Bossio, “approvato mio odg che tutela famiglie ed evita confusione normativa”

 

COSENZA – “Il controllo dei contenuti inappropriati sul web è tema delicato e che merita ogni necessario approfondimento. Di certo non può essere liquidato con la soluzione capestro di affidare genericamente agli operatori telefonici il blocco automatico”. Ad affermarlo è la parlamentare Pd, Enza Bruno Bossio.

“Ecco perché – prosegue la nota – rappresenta un fatto importante che oggi la Camera abbia approvato un ordine del giorno, a mia prima firma, che impegna il Governo a prevedere: che i sistemi di controllo parentale o di filtro di contenuti inappropriati non siano servizi preattivati ma servizi attivabili su richiesta del consumatore, titolare del contratto e che sia  l’Autorità Garante delle Comunicazioni a disporre, tramite proprio regolamento, le procedure e le specifiche tecniche che gli operatori dei servizi di comunicazione elettronica dovranno rispettare per l’implementazione dell’art. 7bis”.

“Dunque – prosegue la deputata – un risultato non scontato che dovrebbe impedire la confusione attuativa della norma e riportare le regole nella loro corretta articolazione. E’ bene ricordare che questa vicenda nasce dalla frettolosa approvazione in Senato del decreto Intercettazioni che dedica l’articolo 6 all’App Immuni ma – inaspettatamente – contiene anche l’articolo 7bis proposto dal senatore leghista Pillon sul blocco automatico dei contenuti web. Già la paternità della norma (Pillon) avrebbe dovuto rappresentare un campanello d’allarme sulla reale portata confessionale dell’obiettivo. Non è, infatti, il genitore che stabilisce quali siano i contenuti inappropriati per i propri figli, ma il blocco, su contenuti “inappropriati”non meglio identificati, è attivato per default dal gestore telefonico verso tutti i consumatori. Risulta evidente – afferma in ultimo la parlamentare – che una norma così scritta non aiuta i minori a difendersi, ma genera solo confusione, con relativi contenziosi, produce impatti restrittivi sulla libertà di accesso alle informazioni nonché sul principio della neutralità della rete, con evidenti profili di illegittimità. Da qui l’importanza del risultato di questa mattina che mi auguro possa proseguire con una modifica normativa in un prossimo strumento legislativo”.

- Pubblicità sky-

Ultimi Articoli

ultimo re attilio sabato libro

Cosenza: il senso e la dimensione del potere, Attilio Sabato presenta “L’Ultimo Re”

COSENZA - Un’attesa e auspicata continuità con le vicende umane e politiche del sindaco don Pepè, figura cardine del precedente romanzo Iubris, ma che...
gabriele garofalo cosenza scrittore

Cosenza, 4 premi per il giovane scrittore Gabriele Garofalo: poesie ed un racconto su...

COSENZA - Dalla presentazione del suo libro, "Filigrana del cuore - T'ama chi viver ama", edito da Altromondo, che si è tenuta giovedì scorso al...
Pitbull

Il dramma: bimbo di 15 mesi azzannato e ucciso da due pitbull. Ferita la...

EBOLI (SA) - Tragedia questa mattina a Eboli in provincia di Salerno, dove un bambino di appena 15 mesi è stato azzannato e ucciso...
Coccole Books Belvedere Marittimo 04

A Belvedere Marittimo “Coccole Books”, piccoli lettori alle Olimpiadi del Libro

BELVEDERE MARITTIMO (CS) – Oltre 40 scuole coinvolte sull’intero territorio regionale e 16 autori; 12mila piccoli e piccolissimi lettori, dall’infanzia, passando dai banchi del...
Turista per sempre

Vince 2 milioni e un vitalizio da 6mila euro al mese con un Gratta...

COSENZA - Un nuovo milionario in Italia grazie al Gratta e Vinci. Fa festa il Lazio in particolare la provincia di Frosinone; qui un...

Social

80,052FansMi piace
3,585FollowerSegui
2,768FollowerSegui
2,040IscrittiIscriviti

Correlati

Categorie

Leggi ancora

Fermato all’Unical dalla polizia. Trovato con 300 grammi di marijuana e...

RENDE - Un uomo è stato fermato dalla Polizia di Stato all’Università della Calabria, perché trovato in possesso di oltre trecento grammi di marijuana...

La presidente del Kosovo a Frascineto: «sono qui per rafforzare i...

FRASCINETO (CS) - «Sono qui in mezzo ai miei fratelli e sorelle e porto i saluti affettuosi del mio popolo. Gli arbëreshe sono una...

Cosenza: operazione della Polizia in via Panebianco, trovato ingente quantitativo di...

COSENZA - Si è appena conclusa un’operazione di polizia su via Panebianco a Cosenza. Non sono passate inosservate tre volanti della Squadra Mobile che...

Unical, inaugurato il Luogo del Silenzio: «riunisce chiunque voglia pregare»

RENDE (CS) - Sono circa milletrecento gli studenti stranieri iscritti all’Università della Calabria, provenienti da Paesi extraeuropea che da oggi, a prescindere dalla loro...

Rende: accesso antimafia al Comune, relazione depositata in Prefettura

COSENZA - È stata depositata in Prefettura a Cosenza, la relazione della Commissione d’accesso antimafia al Comune di Rende, che aveva il compito di...

CdM a Cutro: fuori dal Comune la protesta, “Non nel nostro...

CUTRO (KR) - Urlano "assassini" e "dimissioni" i manifestanti, un centinaio che si sono radunati a Cutro in concomitanza con la riunione del Consiglio...