Fugge all’alt dei carabinieri, ma viene ferito da un colpo di pistola. Fermato in ospedale

Ha forzato un posto di blocco costringendo i carabinieri a sparare alcuni colpi di pistola. Ne è nato un inseguimento sulla 106 per decine di chilometri prima che l’uomo facesse perdere le proprie tracce. Questa mattina si è presentato ferito in ospedale

 

CROTONE – Non si è fermato all’alt dei carabinieri ed è fuggito a forte velocità costringendo i militari a sparare alcuni colpi di arma da fuoco fino a quando ha fatto perdere le proprie tracce. Un trentaduenne di Isola Capo Rizzuto è rimasto ferito ad un polpaccio e si è presentato in mattinata al pronto soccorso dell’ospedale di Crotone. Il fatto è accaduto nella notte lungo la statale 106, a Botricello, dove una pattuglia dell’aliquota radiomobile della compagnia di Sellia Marina ha intercettato un mezzo con una persona a bordo. Invitato a fermarsi il conducente ha accelerato per sottrarsi al controllo intensificati per l’emergenza coronavirus. Ne è scaturito un inseguimento per circa 25 chilometri fino al territorio di Cutro dove il conducente del mezzo, che procedeva a fortissima velocità, attuando anche manovre pericolose, malgrado i colpi esplosi, si è dileguato. Accertamenti sono in corso per stabilire le circostanze esatte della fuga