Coronavirus, sono 647 i contagiati in Calabria (+33). Saliti a 31 i morti, 14 i guariti

L’incremento dei nuovi positivi al coronavirus è minore di ieri con 33 nuovi contagiati che portano il totale dei casi a 647. Cresce purtroppo il numero delle vittime con 7 decessi nelle ultime 24 ore che porta a 31 il totale. Ci sono i primi guariti a Cosenza

.

COSENZA – I dati giornalieri sul numero dei contagi da coronavirus in Calabria vede, rispetto alla giornata di ieri, un aumento di 33 casi (numero minore a quello registrato domenica quando i nuovi positivi erano stati anche in quel caso 59) che porta il totale dei contagiati a 647. Purtroppo aumenta il numero delle vittime con il dato peggiore da quando è scoppiata l’epidemia nella nostra regione con 7 nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore che portano il totale delle vittime con coronavirus a 31. Cresce il numero dei tamponi effettuati: ad oggi in Calabria ne sono stati fatti 7.187, con un incremento da ieri di 494 tamponi in più. Aumenta fortunatamente il numero delle persone guarite (due a Cosenza nelle ultime 48 ore, 5 a Catanzaro e 7 a Reggio Calabria) che porta a 14 il totale dei guariti.

Analizzando il totale delle persone positive, 148 si trovano ricoverate negli ospedali e di queste 18 sono in gravi condizioni in terapia intensiva. Salgono a 454 le persone positive che si trovano in isolamento domiciliare. Nel conteggio complessivo sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale. I soggetti in quarantena volontaria sono 8326 così distribuiti: 2.461 a Cosenza, 1.037 a Crotone, 1.072 a Catanzaro, 651 a Vibo Valentia e 3.105 a Reggio Calabria. Infine, le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 12.358.

 

Territorialmente, i casi di contagio sono così distribuiti:

Catanzaro: 22 in reparto – 10 in rianimazione – 111 in isolamento domiciliare – 5 guariti – 6 deceduti
Cosenza: 52 in reparto – 2 in rianimazione – 114 in isolamento domiciliare – 2 guariti – 11 deceduti
Reggio Calabria: 33 in reparto – 5 in rianimazione – 137 in isolamento domiciliare – 7 guariti – 9 deceduti
Vibo Valentia: 5 in reparto – 1 in rianimazione – 29 in isolamento domiciliare – 1 deceduto
Crotone: 18 in reparto – 0 in rianimazione – 63 in isolamento domiciliare – 4 deceduti

 

 

Cotticelli “siamo pronti con il piano di emergenza”

“Abbiamo predisposto un piano di emergenza perché questa è un’epidemia che va seguita man mano che evolve”. Lo ha detto il commissario ad acta della sanità calabrese, Saverio Cotticelli che insieme al presidente della Regione, Jole Santelli, Cotticelli ha varato una circolare nella quale si richiamano le Asp e le aziende ospedaliere a seguire un percorso comune. “Le varie ordinanze – ha spiegato al riguardo Cotticelli – hanno generato un entusiasmo e anche una ‘gara’ di solidarietà per trovare strutture Covid ma questa gara va disciplinata e regolamentata perché il malato Covid è un malato particolarmente fragile che necessita di strutture attrezzate e professionalità adeguate. Siamo assolutamente pronti, abbiamo raddoppiato negli ospedali hub. Abbiamo fatto – ha osservato il commissario – scelte strategiche. La presidente Santelli, che ringrazio sempre per la sua disponibilità e per l’impegno che sta mettendo in questa situazione drammatica, ha una strategia molto chiara: gli hub sono i centri specializzati per trattare i malati più gravi”. Cotticelli ha poi aggiunto: “abbiamo predisposto un piano di emergenza perché questa è un’epidemia che va seguita man mano che evolve. Quindi – ha concluso il commissario ad acta della sanità calabrese – come primo intervento abbiamo attrezzato e raddoppiato i posti presso gli ospedali hub che sono strutture di eccellenza, il Pugliese Ciaccio e il Mater Domini di Catanzaro, l’Annunziata di Cosenza, il Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria e il Policlinico universitario. Sono strutture di eccellenza che – ha concluso Cotticelli – hanno personale altamente qualificato e strutture previste per i trattamenti di sub intensiva e intensiva”.

 

Di Strongoli la vittima più giovane in Calabria

All’ospedale di Catanzaro è morto un uomo di 43 anni, noto parrucchiere crotonese, originario di Strongoli che risulta, ad oggi, la vittima più giovane in Calabria. Era stato tra i primi ad essere trovato positivo al virus. Le condizioni dell’uomo, nei giorni scorsi, si erano aggravate e per questo era stato ricoverato nella terapia intensiva dell’ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro dove, però, la situazione, nelle ultime ore, è precipitata. Dall’inizio dell’emergenza sono tre le persone di Crotone decedute. Una quarta persona, proveniente da Lamezia Terme, era morta ieri all’ospedale San Giovanni di Dio della città di Pitagora.

 

l numeri dei contagi in Calabria (dati Regione)

Domenica 1 marzo
1 contagiato (1 isolamento)

Lunedì 2 marzo
1 contagiato (1 isolamento)

Martedì 3 marzo
1 contagiato (1 isolamento)

Mercoledì 4 marzo
1 contagiato (1 isolamento)

Giovedì 5 marzo (+1) 
2 contagiati (1 ricoverato – 1 isolamento)

Venerdì 6 marzo (+2)
4 contagiati (2 ricoverati – 2 isolamento)

Sabato 7 marzo (+0)
4 contagiati (2 ricoverati – 2 isolamento)

Domenica 8 marzo (+5)
9 contagiati (5 ricoverati – 4 isolamento)

Lunedì 9 marzo (+0)
9 contagiati (8 ricoverati – 1 isolamento)

Martedì 10 marzo (+2)
11 contagiati (10 ricoverati – 1 isolamento)

Mercoledì 11 marzo (+6)
17 contagiati (12 ricoverati – 5 isolamento)

Giovedì 12 marzo (+15) 
32 contagiati (16 ricoverati – 16 isolamento)

Venerdì 13 marzo (+5) 
37 contagiati (21 ricoverati – 16 isolamento)

Sabato 14 marzo (+22)
59 contagiati(26 ricoverati – 33 isolamento – 1 vittima)

Domenica 15 marzo (+10)
68 contagiati (38 ricoverati – 28 isolamento – 1 vittima)

Lunedì 16 marzo (+21)
89 contagiati (43 ricoverati – 44 isolamento – 1 vittima)

Martedì 17 marzo (+25)
114 contagiati (55 ricoverati – 57 isolamento – 1 vittima)

Mercoledì 18 marzo (+15)
129 contagiati (56 ricoverati – 70 isolamento – 1 vittima)

Giovedì 19 marzo (+40)
169 contagiati (73 ricoverati – 91 isolamento – 3 vittime)

Venerdì 20 marzo (+38)
207 contagiati (87 ricoverati – 120 isolamento – 4 vittime)

Sabato 21 marzo (+28)
235 contagiati (89 ricoverati – 136 isolamento – 5 vittime – 5 guariti)

Domenica 22 marzo (+38)
273 contagiati (111 ricoverati – 166 isolamento – 7 vittime – 5 guariti)

Lunedì 23 marzo (+19)
292 contagiati (102 ricoverati – 178 isolamento – 7 vittime – 5 guariti)

Martedì 24 marzo (+27)
319 contagiati (108 ricoverati – 195 isolamento – 11 vittime – 5 guariti)

Mercoledì 25 marzo (+32)
351 contagiati (116 ricoverati – 217 isolamento – 11 vittime – 7 guariti)

Giovedì 26 marzo (+42)
393 contagiati (124 ricoverati  – 248 isolamento – 14 vittime – 7 guariti)

Venerdì 27 marzo (+101)
494 contagiati (125 ricoverati – 344 isolamento – 18 vittime – 7 guariti)

Sabato 28 marzo (+61)
555 contagiati in Calabria (128 ricoverati – 394 isolamento – 21 vittime – 11 guariti)

Domenica 29 marzo (+59)
614 contagiati in Calabria (121 ricoverati – 434 isolamento – 24 vittime – 11 guariti)

Lunedì 30 marzo (+33)
647 contagiati in Calabria (148 ricoverati – 454 isolamento – 31 vittime – 14 guariti)