Tribunale dichiara incandidabili ex sindaco ed ex vicesindaco

Sono stati ritenuti dai giudici responsabili dello scioglimento per infiltrazioni mafiose degli organi elettivi del Comune di Nicotera

 

VIBO VALENTIA – Il Tribunale ha dichiarato incandidabili per un turno elettorale delle prossime elezioni comunali, provinciali, regionali e circoscrizionali l’ex sindaco di Nicotera Franco Pagano e l’ex vicesindaco Francesco Mollese. Sono stati ritenuti dai giudici responsabili dello scioglimento per infiltrazioni mafiose degli organi elettivi del Comune di Nicotera rinnovati nelle amministrative dell’ottobre 2012, mentre la Commissione di accesso agli atti voluta dalla Prefettura di Vibo Valentia si era insediata il 28 gennaio 2016. Lo scioglimento era arrivato il 24 novembre 2016. Rigettata, invece, la domanda di incandidabilità avanzata dal Ministero dell’Interno nei confronti dell’ex assessore Antonio Polito.
A carico dell’ex sindaco Pagano e dell’ex vicesindaco Mollese, diversi comportamenti che avrebbero leso l’immagine del Comune di Nicotera reso permeabile ai condizionamenti esterni. Oltre al “mancato rispetto del buon agire amministrativo” e la frequentazione con soggetti ritenuti vicini al clan Mancuso, fra le contestazioni anche la partecipazione dei due ex amministratori al banchetto nuziale degli sposi atterrati in elicottero nella piazza di Nicotera il 16 settembre 2016. Una vicenda, quest’ultima, finita sotto i riflettori della magistratura per la mancanza di autorizzazioni all’atterraggio e per le parentele degli sposi.