L’Italia ripartirà, fatti trovare pronto: potenziato credito d’imposta sulla pubblicità

All’interno del decreto “Cura Italia” n°18/2020, è inserito un provvedimento molto importante a supporto delle imprese, che migliora la misura del ‘credito di imposta’ già previsto per gli investimenti pubblicitari effettuati anche sulle testate giornalistiche on-line e sulle radio locali

In un momento difficile per il nostro Paese, guardare avanti è importante. Per tutti gli inserzionisti di Quicosenza e della radio, RLB, una buona notizia: il nuovo decreto Cura Italia (n.18/2020), all’articolo 98, ha ampliato – per il solo anno corrente – la misura del tax credit sugli investimenti pubblicitari. In dettaglio, il credito d’imposta è concesso nella misura unica del 30% del valore degli investimenti effettuati nel 2020 e non – come a regime – del 75% sul valore incrementale rispetto all’anno precedente. Potenziato dunque, il credito d’imposta sulla pubblicità.  Il credito d’imposta può essere applicato da imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali che investono in campagne pubblicitarie sulla stampa anche on line, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali. Rlb e Quicosenza rientrano dunque nelle possibilità degli inserzionisti di promuovere e fare pubblicità.

Il Decreto Legge dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni dall’entrata in vigore (17 marzo 2020), per cui non è da escludere che la norma in commento possa subire modifiche in sede di conversione in legge. A dirlo è l’art. 98 del Decreto Cura Italia (“Misure straordinarie urgenti a sostegno della filiera della stampa”) che ha ampliato, per l’anno corrente, la misura del credito di imposta e la comunicazione telematica preventiva, sia sugli investimenti già effettuati che per quelli da effettuare nel corso di quest’anno, dovrà essere presentata tra l‘1 ed il 30 settembre 2020; restano in ogni caso valide le comunicazioni già presentate o da presentare nel periodo tra il 1 ed il 31 marzo 2020. (che è il periodo previsto ogni anno per l’invio della comunicazione preventiva). Il bonus pubblicità dunque, sarà al 30% sull’intero investimento 2020. Un’agevolazione unica per le imprese che investono in pubblicità.

Per richiedere tutte le informazioni utili sulla pubblicità
Per RLB: https://www.rlb.it/pubblicita-in-radio
Per Quicosenza:  https://www.quicosenza.it/news/pubblicita-su-internet