Coronavirus, in Calabria 38 contagiati. In provincia di Cosenza 10 positivi e 1200 in isolamento

La regione ha diramato il bollettino dei casi di coronavirus in Calabria con l’aggiornamento delle singole province. Le persone contagiate sono 38, con una persona guarita e 37 positivi. Oltre 5600 le persone arrivate dal nord che si sono registrate sul sito della regione

.
COSENZA – La regione ha pubblicato l’aggiornamento quotidiano con i casi di coronavirus in Calabria che vedono un aumento con 5 positivi in più rispetto a ieri che portano il totale dei contagiati a 38 (37 positivi ed 1 guarito). Il numero maggiore di casi nella provincia di Reggio Calabria con 13 contagi totali seguita da Cosenza con 10 positivi. Ad oggi sono effettuati 422 tamponi e di questi 384 sono risultati negativi. La regione ha anche comunicato che le persone giunte in Calabria negli ultimi quattordici giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 5672. I soggetti in quarantena volontaria sono 3.668 così distribuiti: 1.200 a Cosenza, 195 a Crotone, 450 a Catanzaro, 373 a Vibo Valentia e 1.450 a Reggio Calabria.

Territorialmente i casi positivi di coronavirus sono così distribuiti:
Catanzaro: 6 in reparto, 1 in rianimazione
Cosenza: 6 in reparto, 2 in rianimazione, 2 in isolamento domiciliare
Reggio Calabria: 6 in reparto, 6 in isolamento domiciliare, 1 guarito
Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare
Crotone: 5 in isolamento domiciliare

 

Sindaco di Vibo denuncia cittadini rientrati a Piscopio

Il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo, ha provveduto a segnalare all’autorità giudiziaria i cittadini che nei giorni scorsi nella frazione Piscopio non hanno ottemperato alle misure precauzionali obbligatorie per coloro che sono rientrati in città provenienti dalle zone rosse. Si tratta di soggetti che sono poi risultati positivi alla prova del tampone e che ora si trovano in quarantena obbligatoria dentro casa.

Catanzaro, sorveglianza attiva per 38 persone

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha firmato altre 38 nuove ordinanze di prescrizione della quarantena obbligatoria con sorveglianza attiva. I provvedimenti, come quelli disposti nei giorni scorsi, sono stati adottati in base all’elenco comunicato dal dipartimento di Prevenzione dell’Asp in materia di misure di contenimento del contagio da coronavirus.“Tutela e prevenzione della salute sono indispensabili in questo momento”, ha sottolineato Abramo, ribadendo come i nominativi, nell’ottica di garantire un più ampio presidio, siano stati comunicati alle Forze dell’Ordine. L’inosservanza degli obblighi previsti è soggetta a sanzioni.