Coronavirus, Alitalia cancella alcuni collegamenti da Lamezia e Reggio Calabria

A a partire dal prossimo 9 marzo e fino al 28 dello stesso mese saranno 4 i voli cancellati su Lamezia Terme e 2 su Reggio Calabria

.
COSENZA – L’emergenza coronavirus in Italia sta spingendo alcune compagnie aeree a cancellare o diminuire i voli da e per le maggiori città italiane per evitare la diffusione del virus ma anche per un drastico calo delle prenotazioni sopratutto verso il nord. Lo rende noto la Sacal, la società che gestisce tutti gli scali calabresi. Anche gli aeroportinella nostra regione, quindi, saranno interessati dalla cancellazione di alcuni voli anche a causa della sensibile riduzione delle prenotazioni. Questo pomeriggio la compagnia aerea Alitalia ha comunicato la cancellazione di alcuni collegamenti per gli aeroporti di Lamezia Terme e Reggio Calabria a partire dal prossimo 9 marzo e fino al 28 dello stesso mese.

Per quanto riguarda l’aeroporto di Lamezia Terme si tratta dei voli
Lamezia – Roma delle ore 15:30
Roma- Lamezia delle ore 13:25
Lamezia – Milano Linate delle ore 06:00
Milano Linate- Lamezia delle ore 22:00

Per quanto riguarda lo scalo di Reggio Calabria i voli sono
Milano – Reggio Calabria delle ore 13:35
Reggio Calabria – Milano delle ore 16:00

 

Aeroporti e servizi pienamente operativi

Nel frattempo assaeroporti ha chiarto che gli aeroporti italiani sono pienamente operativi e che tutti i passeggeri in partenza o in arrivo presso gli scali nazionali possono continuare a fruire dei servizi e dell’assistenza offerti in aeroporto per una positiva esperienza di viaggio. L’intera filiera aeroportuale sta mettendo in campo tutte le proprie forze e le risorse a disposizione per garantire la mobilità dei cittadini e supportare le competenti Istituzioni nella complessa macchina organizzativa dei controlli sanitari. Ogni azione di prevenzione e controllo adottata presso gli scali nazionali per fronteggiare l’emergenza da nuovo Coronavirus, secondo le disposizioni del Ministero della Salute, è coordinata dalla Protezione Civile sulla base dei protocolli dalla stessa previsti e attuata a livello territoriale per il tramite degli USMAF, Uffici di Sanità Marittima, Aerea e di Frontiera. L’Associazione, nel ribadire che tutti i servizi aeroportuali sono regolarmente erogati, segnala che i gestori degli scali italiani monitorano la situazione in essere con la massima attenzione e invita i passeggeri a verificare, secondo le indicazioni dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, le informazioni e gli aggiornamenti consultando i siti ufficiali dell’Unità di Crisi della Farnesina, www.viaggiaresicuri.it, del Ministero della Salutewww.salute.gov.it, e delle compagnie aeree di riferimento.