Irregolarità nella discarica comunale. Sequestro da 2 milioni di euro e tre denunce

I carabinieri del Noe hanno denunciato tre persone ritenute responsabili in concorso del reato di “gestione non autorizzata di rifiuti”

.

LAMEZIA TERME (CZ) – I carabinieri del N.O.E. di Catanzaro, coadiuvati dai carabinieri di Lamezia Terme, al termine di complessa attività d’indagine nel settore della gestione dei rifiuti (RSU) coordinata dalla locale Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione a decreto di sequestro preventivo della discarica comunale di Lamezia Terme, che si estende su una superficie complessiva di 30.000 mq, con una capacità complessiva di abbanco pari a 551.000 mc. Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 2.000.000,00 di Euro. Nel corso delle indagini è stato accertato che la discarica veniva gestita in violazione alle prescrizioni contenute nell’Autorizzazione Integrata Ambientale. Sono state denunciate tre persone, responsabili in concorso del reato di “gestione non autorizzata di rifiuti”.