“Rinascita Scott”, si costituisce il figlio del presunto boss Giovanni Mancuso

E’ accusato di associazione per delinquere di tipo mafioso ed estorsione. Sarebbe affiliato alla cosca cosiddetta “dei Piscopisani”

 

CATANZARO – Il figlio del presunto boss Giovanni Mancuso, il 30enne Giuseppe Mancuso, si è costituito ieri nel carcere di Catanzaro. Era ricercato dai carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia nell’ambito dell’inchiesta “Rinascita-Scott” condotta dalla Dda di Catanzaro che nello scorso mese di dicembre ha portato all’arresto di oltre trecento persone. Giuseppe Mancuso, difeso dagli avvocati Giuseppe Di Renzo e Francesco Schimio, è accusato di associazione per delinquere di tipo mafioso ed estorsione. Sarebbe affiliato alla cosca cosiddetta “dei Piscopisani”.