Maxi controlli dei carabinieri con 30 pattuglie. Decine di perquisizioni e 6 denunce

Controllo straordinario del territorio da parte dei carabinieri nella locride: 30 le pattuglie che hanno effettuato decine di perquisizioni domiciliari e personali ed elevato sanzioni per violazioni delle norme sulla circolazione stradale. In 6 denunciati alla Procura della Repubblica

.

LOCRI (RC) – Al termine di un servizio coordinato di controllo del territorio, effettuato dai carabinieri di Locri, che ha visto impiegate oltre 30 pattuglie, e l’ausilio dei colleghi Cacciatori di Vibo Valentia, sono state 6 le persone deferite alla Procura della Repubblica, decine le perquisizioni domiciliari e personali e le sanzioni per violazioni delle norme sulla circolazione stradale per un totale di circa 6 mila euro.

In particolare i carabinieri della sezione radiomobile hanno deferito in stato di libertà un 56enne di Bovalino, accusato di furto aggravato di energia elettrica presso la sua attività commerciale dove è stato trovato un bypass sulla linea che gli permetteva un prelievo irregolare di corrente. I carabinieri di Bovalino, hanno deferito in stato di libertà un 36enne di Bovalino, per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità, un 46enne di Bovalino per essere stato sorpreso alla guida della sua autovettura sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e psicotrope e un 44enne di Taurianova per furto aggravato dopo averlo sorpreso con diverse bottiglie di liquore precedentemente asportate da un’attività commerciale del posto.

Infine i carabinieri di Platì, hanno deferito in stato di libertà un 59enne di Platì per sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro e violazione dei sigilli di un bene sottoposto a sequestro in un procedimento amministrativo e un 37enne di Platì, per produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti o psicotrope poiché a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di 40 grammi di marijuana.