Appalti, l’ex presidente della Provincia De Nisi a giudizio

Contestato il reato di turbata libertà degli incanti. Prescritto, invece, il reato di truffa aggravata per il conseguimento di finanziamenti pubblici nei confronti di 9 imputati coinvolti nell’inchiesta “Bis in Idem”

 

VIBO VALENTIA – Il gup del Tribunale, Marina Russo, ha dichiarato la prescrizione del reato di truffa aggravata per il conseguimento di finanziamenti pubblici nei confronti di 9 imputati coinvolti nell’inchiesta “Bis in Idem” della Procura vibonese, scattata nel 2014. A giudizio per il reato di turbata libertà degli incanti, invece, l’ex presidente della provincia di Vibo Valentia Francesco De Nisi, l’ex dirigente della Provincia Antonio Vinci e Simone Golino, ex amministratore della ditta Eurocoop, all’epoca dei fatti addetta alla raccolta dei rifiuti nella città di Vibo Valentia.
Secondo l’accusa, alcune aziende beneficiarie della cassa integrazione guadagni in deroga avrebbero prestato i loro servizi per società come la Eurocoop e gli indagati sarebbero riusciti a far avere doppi contributi per gli stessi lavoratori in cassa integrazione che così alle aziende non sarebbero costati nulla, atteso l’ottenimento di incentivi pubblici per il mantenimento dei livelli occupazionali. La truffa finita in prescrizione sarebbe stata orchestrata ai danni del Ministero del Lavoro, della Regione Calabria e della Provincia di Vibo Valentia.