Maltratta la madre e la sorellina minore per soldi, ventenne in manette

I carabinieri lo hanno arrestato venerdì sera, al termine di mirate indagini iniziate a novembre dello scorso anno

 

PALMI (RC) – I Carabinieri hanno arrestato A.R., ventenne, responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia. Il giovane, noto alle forze dell’ordine per precedenti episodi, è stato arrestato in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in regime di arresti domiciliari dal Tribunale di Palmi a seguito di richiesta del dott. Lucisano della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi.

Il provvedimento è stato emesso a seguito delle indagini svolte dalla Stazione Carabinieri di Palmi sotto la direzione della Procura di Palmi, da cui sono emerse reiterate condotte penalmente rilevanti di A.R. che, da circa un anno, ha assunto un comportamento aggressivo e molto violento nei confronti della madre e della sorella minorenne, sino ad arrivare ad aggredire fisicamente il genitore durante alcuni litigi nati a seguito di questioni economiche, colpendola con pugni e schiaffi e minacciandola di morte. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto in un’abitazione diversa da quella di residenza delle donne, dove è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.