I Nas in un pub-pizzeria. Trovati 6 lavoratori in nero, due con reddito di cittadinanza

Nel corso dell’ispezione i carabinieri del Nas e il nucleo ispettorato del lavoro hanno sanzionato con 25.000 euro il titolare di un locale per irregolarità relative al certificato HACCP e per la presenza di lavoratori irregolari, due dei quali percepivano anche il reddito di cittadinanza

.

CATANZARO – I carabinieri del nucleo antisofisticazione di Catanzaro, unitamente agli uomini del NIL (nucleo ispettorato del lavoro) di Vibo Valentia hanno eseguito un controllo che ha avuto come obiettivo un pub-pizzeria del capoluogo. I militari, nel corso dell’ispezione, hanno riscontrato l’omessa attuazione del sistema di HACCP, l’autocontrollo obbligatorio in materia di igiene e sicurezza degli alimenti di tutti gli operatori che a qualunque livello siano coinvolti nella filiera della produzione alimentare, sono obbligati per legge a tenere sotto controllo le proprie produzioni per prevenire l’insorgere di problemi igienici e/o sanitari, monitorando la corretta applicazione delle norme durante le fasi di produzione, manipolazione e vendita degli alimenti da parte degli addetti.

Durante il controllo, inoltre, gli uomini del NIL hanno riscontrato che nel locale, sei lavoratori impiegati nell’attività, erano irregolari e due di loro percepivano anche il reddito di cittadinanza. A seguito delle e violazioni accertate dai carabinieri il titolare del pub-pizzeria è stato sanzionato con una multa del valore di quasi 25.000 euro.