Salvini in Calabria incontra il procuratore Gratteri

“Chiunque sia a disposizione per ripulire, risanare, rilanciare la Calabria è un mio fratello. Ritenevo un piacere e un dovere portargli il mio e il nostro sostegno”. Intanto per questo pomeriggio sono previste contestazioni in piazza per l’arrivo del leader della Lega a Corigliano e Spezzano

 

CATANZARO – Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha incontrato questa mattina, a Catanzaro, il Procuratore della Repubblica, Nicola Gratteri. A confermarlo è stato lo stesso Salvini, parlando con i giornalisti a margine di un incontro con Confagricoltura sempre a Catanzaro. “E’ stato un incontro lungo, cordiale, positivo”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, ha commentato. “Totale sostegno – ha aggiunto Salvini – a chi fa la guerra alla ‘ndrangheta paese per paese, città per città, negozio per negozio. Quindi siamo con lui. So che è vittima di tante minacce, come lo sono stato e lo sono io. Chiunque sia a disposizione per ripulire, risanare, rilanciare la Calabria è un mio fratello, quindi – ha concluso il leader della Lega – ritenevo un piacere e un dovere portargli il mio e il nostro sostegno”.

Incontro a Corigliano e Spezzano: previste contestazioni in piazza

“Il previsto arrivo di Matteo Salvini, leader della Lega, a Spezzano della Sila per un comizio pubblico, ha destato stupore e sconcerto in tutto il territorio”. A dirlo, in una nota, le Sardine della Presila cosentina, che hanno organizzato per questo pomeriggio, una manifestazione di sensibilizzazione contro il leader della Lega. “La storia politica e sociale della Presila, saldamente ancorata ai valori dell’antifascismo, scritti nella nostra Carta Costituzionale – scrivono – non è compatibile con una forza politica sovranista e xenofoba, che ha fatto della discriminazione verso gli ultimi, della divisione del Paese, delle politiche securitarie e repressive e della lotta ai diritti civili, la caratteristica principale della sua azione sia di governo che parlamentare”. Le Sardine danno appuntamento in piazza Quattro Fontane a Spezzano della Sila, con un libro in mano e lo slogan ‘contro l’odio e la paura, noi ti batteremo con la cultura’.”

La notizia dell’arrivo in città, nell’area urbana di Corigliano Rossano, dell’ex ministro degli interni, Matteo Salvini ha scatenato una serie di reazioni da parte delle Sardine. Intorno alle ore 17:30 appuntamento nell’area parcheggio di fronte piazza Valdastri (antistante la stazione dei treni di Corigliano). Gli organizzatori hanno fatto sapere che saranno proiettati alcuni filmati e ci sarà spazio per alcuni interventi nonché inframmezzi musicali. Il tutto accompagnato dallo slogan “Corigliano-Rossano non si lega”, unitamente a striscioni e cartelloni a tema. I simboli, fanno sapere i promotori della manifestazione, saranno l’ormai nota “Sardina” e il palloncino rosso, per ricordare il disegno della bambina col palloncino a forma di cuore dell’artista Bansky, ciò proprio a rimarcare che la manifestazione è e deve essere pacifica.