Primo ok del Csm alla nomina del presidente del tribunale a Catanzaro

La Quinta Commissione del Csm ha deliberato di proporre al plenum la nomina di Rodolfo Palermo, attuale presidente del tribunale di Locri, al vertice del tribunale di Catanzaro

 

CATANZARO – “Apprezziamo lo sforzo di tutto il Csm che ha portato alla proposta unanime della Quinta Commissione per il posto di presidente del tribunale di Catanzaro, vacante da tempo – scrivono in una nota i togati del gruppo di AreaDg Giuseppe Cascini, Elisabetta Chinaglia, Alessandra Dal Moro, Mario Suriano e Giovanni Zaccaro – all’audizione in Settima Commissione per il giorno 16 gennaio del presidente della Corte di appello di Catanzaro per verificare le esigenze organizzative del distretto e alla convocazione della medesima commissione proprio a Catanzaro per il 21 gennaio”. La proposta è quella di Rodolfo Palermo, presidente del tribunale di Locri. 

I consiglieri del gruppo delle toghe progressiste, dopo l’ordinanza cautelare emessa lo scorso dicembre nell’ambito dell’indagine ‘Rinascita ScotT’ che ha portato a oltre 300 arresti, avevano messo in rilievo le questioni organizzative riguardanti gli uffici del distretto di Catanzaro sollecitando possibili soluzioni.