Rinascita Scott, sospesi dal servizio 4 dipendenti Comune

I dipendenti sono coinvolti nell’Inchiesta della Dda di Catanzaro denominata Rinascita Scott, che ha portato all’esecuzione di 334 misure cautelari personali e al sequestro di beni per 15 milioni di euro

 

VIBO VALENTIA – Sono stati sospesi dal servizio quattro dipendenti del Comune di Vibo Valentia coinvolti nell’inchiesta “Rinascita-Scott”. I provvedimenti riguardano il comandante dei Vigili urbani Filippo Nesci, accusato di corruzione, l’ex consigliere regionale Pietro Giamborino, impiegato in qualità di usciere (accusato di corruzione elettorale, usura ed altro), e i custodi del cimitero comunale Alessandro Sicari (detenzione illegale di una pistola) e Antonio Fuoco (truffa e omissione).