Nascosti in auto 10 chili di cocaina purissima. Arrestato corriere calabrese in trasferta

La polizia ha arrestato un calabrese di 41 anni trovato in possesso di circa 10 chili di cocaina. A scovare la droga il cane “Asko”. In due vani nascosti nella vettura sono state trovate dieci confezioni da un chilo l’una sigillate con nastro adesivo, contenenti cocaina pura.

.

PALERMO –  Un corriere della droga con 10 chili di cocaina dal valore di ben 2 milioni di euro, è stato arrestato dalla polizia di Stato nei pressi del casello autostradale di Buonfornello mentre percorreva l’autostrada Palermo-Catania. In manette è finito il 41enne calabrese Salvatore Curinga che percorreva con la propria auto l’autostrada A19, in direzione del capoluogo. L’arresto è stato effettuato, in flagranza di reato, dai poliziotti della Squadra mobile, con l’ausilio degli agenti della sottosezione stradale di Buonfornello.

Gli agenti dell’antidroga, insospetti già nelle fasi della identificazione per l’atteggiamento particolarmente nervoso del conducente, hanno condotto l’uomo negli uffici di polizia, dove, a coadiuvare gli agenti c’era anche il cane “Asko”. Scoperti due vani nascosti al cui interno c’erano dieci confezioni da un chilo sigillate con nastro adesivo, con cocaina pura. Curinga è stato condotto nel carcere “Lorusso” di Pagliarelli. Il veicolo su cui viaggiava insieme al grosso quantitativo di droga, sono stati posti sotto sequestro. I 10 chili di cocaina sequestrati dal valore, all’ingrosso, superiore ai 400 mila euro, venduta al dettaglio nelle piazze cittadine, avrebbe potuto fruttare circa 2 milioni di euro.