Gratteri in tv parla di evasione e sistema giudiziario

Gratteri: “contro gli evasori fiscali serve la volontà. Per la grande evasione occorre un sistema giudiziario serio”

 

CATANZARO – “Il tetto al contante è importante e serve soprattutto per la piccola e la media evasione. Per la grande evasione serve invece un sistema giudiziario serio perché vale come un’altra Finanziaria”. Lo ha detto il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, ospite di Lilli Gruber a “Otto e mezzo” su La7. “Sento l’espressione ‘manette agli evasori’ – ha aggiunto Gratteri – da 15 anni. Ma in carcere gli evasori ci andranno non alzando il massimo della pena, ma il minimo. Non esiste una sola ricetta per risolvere il problema, serve la volontà. Per cambiare i costumi di un popolo servono almeno 10-15 anni. Ma quale Governo può dire di aver seriamente investito per far funzionare il sistema penale?”.

“Il sistema giudiziario, così com’è, è troppo farraginoso e non è adeguato alla realtà criminale del 2019“. Così il Procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri. “Servono mille riforme – ha aggiunto Gratteri – da fare contemporaneamente perché il sistema diventi efficace. Ma penso che anche con questa riforma della giustizia si sia persa una grandissima occasione”.