Regionali, l’editore Rubbettino il nome nuovo del Pd. Fumata bianca con Zingaretti

Il giovane editore di Soveria Mannelli, accompagnato al Nazareno da Agazio Loiero, ha incontrato a Roma il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti ed avrebbe accettato la candidatura a governatore della Calabria.

.

ROMA – Accelerata improvvisa del Pd che a breve potrebbe definire il nome del prossimo candidato alle regionali. Sfumata l’ipotesi Callipo, gradito anche ad una buona parte del movimento 5 Stelle, il nome nuovo è quello di Florindo Rubbettino. Circa mezz’ora fa il giovane editore di Soveria Mannelli, nato a Cosenza, ha terminato a Roma l’incontro con Zingaretti al nazareno, accompagnato da Agazio Loiero. Sarebbe lui il profilo individuato dai democrat per provare un nuovo punto di incontro con il Movimento 5 Stelle per un nome civico e progressista ed un accordo che resta comunque difficile ma a questo punto non impossibile. Da fonti Dem, Rubbettino si sarebbe preso comunque qualche giorno di tempo per sciogliere le sue riserve, ma l’idea è che la fumata bianca sia davvero dietro l’angolo.

Rubbettino è uno degli imprenditori più influenti della Calabria. Ha saputo ritagliarsi grande notorietà a livello nazionale a capo di un’azienda che da anni è indicata come un modello vincente nel Mezzogiorno. Fondata da Rosario Rubbettino nel 1973, la Rubbettino Editore è oggi una delle maggiori case editrici italiane di saggistica politica ed anche editore di servizio per alcune importanti istituzioni quali: il Senato della Repubblica, Centri studi, Università, Fondazioni e Istituti Culturali.

 

Circoli del PD sul piede di guerra: “è stato candidato con il centrodestra”

Sul piede di guerra i circoli del Pd della Calabria che, appreso dell’incontro al Nazareno, parlano di “ennesima umiliazione dei territori e dei circoli del PD calabrese“. In una nota infatti sottolineano “sono rimaste inascoltate le richieste di confronto, le tante manifestazioni nate dal basso e la petizione per le primarie ma addirittura si punterebbe a candidare in nome e per conto di Loiero, novello rinnovatore del PD calabrese, un imprenditore che si è candidato con una lista di centrodestra a Soveria Mannelli insieme all’ex assessore della Giunta Scopelliti ed ex coordinatore regionale della Lista Scopelliti Presidente Mario Caligiuri, in contrapposizione al locale circolo del PD”.

Le dichiarazioni di Florindo Rubbettino

Da settimane ricevo da moltissimi la sollecitazione a candidarmi alla Presidenza della Regione Calabria per provare a costruire un futuro di rinnovamento e di rinascita per la mia regione. È la terra che amo, che mi ha dato moltissimo e per la quale anche personalmente e con la mia famiglia abbiamo fatto qualcosa. Nonostante le mie molteplici riserve credo che quando queste richieste arrivano da più parti (associazioni, mondo del lavoro, della Chiesa, intellettuali) ascoltarle e riflettere seriamente sia doveroso“. E’ quanto afferma, in una dichiarazione, l’editore Florindo Rubbettino il cui nome circola come possibile candidato del centrosinistra alla carica di Governatore della Calabria. “Per questo – aggiunge Rubbettino – ho voluto parlare anche con il segretario del Pd Nicola Zingaretti, che ho avuto l’opportunità di incontrare stamattina a Roma. Riconosco a lui e al suo nuovo corso la determinazione di voler avviare un serio rinnovamento della politica in Calabria“, ha aggiunto.