ASCOLTA RLB LIVE
Search

Nino, il vigile del fuoco morto ad Alessandria torna a casa

Nino Candido è morto nella notte del 5 novembre a Quargnento in provincia di Alessandria in un tragico evento nel quale hanno perso la vita altri due pompieri

 

REGGIO CALABRIA – Il feretro di Antonino Candido arriverà a Reggio intorno alle 17.30, in ritardo di circa un’ora rispetto a quanto previsto, a causa dell’enorme folla di gente che ha partecipato nel Duomo di Alessandria ai funerali di Stato dei tre pompieri morti a Quargnento. Alla cerimonia hanno partecipato colleghi, cittadini, studenti delle scuole di zona e tantissime persone che hanno voluto dare l’ultimo saluto ad Antonino, Marco Triches e Matteo Gastaldo morti nella notte tra lunedì e martedì a seguito dell’esplosione in una cascina.

La salma sarà trasferita nella casa di famiglia di Nino dove è stata allestita la camera ardente. Le esequie in forma privata verranno celebrate domani, 9 novembre alle 14, nella Cattedrale di Reggio Calabria.

 

 

“Ciao Nino” l’addio dei colleghi al vigile del fuoco calabrese. Aveva solo 32 anni