Studentessa calabrese di 14 anni travolta e uccisa da un’auto, oggi i funerali

La giovane originaria di Roccella Ionica è stata centrata in pieno da un’auto dopo essere scesa dall’autobus. I funerali della ragazza si svolgeranno oggi, sabato 2 novembre alle ore 15. Il giovane alla guida dell’auto è indagato per omicidio stradale

 

CARDE’ (CN) – Si svolgeranno oggi pomeriggio alle 15, nella chiesa parrocchiale di Santa Caterina a Cardè, in provincia di Cuneo, i funerali di Alessandra Piscioneri, la ragazza di 14 anni, originaria della Calabria, di Roccella Ionica, travolta e uccisa da un’auto mercoledì scorso, nel tardo pomeriggio, mentre attraversava la strada dopo essere scesa dall’autobus. Stava tornando a casa, intorno alle 19, dopo una giornata a scuola. La giovane, figlia di Luciano Piscioneri, autista di Roccella emigrato in Piemonte diversi anni fa, è stata centrata dall’auto su corso Vittorio Emanuele II, a Cardè.

La famiglia si era trasferita in quella zona da circa un anno e mezzo. L’auto, condotta da un giovane del posto ha travolto Alessandra, che appena scesa dal pullman, ha attraversato la strada da dietro il bus. Proprio in quel momento è passata l’auto. Ad aspettarla, dall’altra parte della strada c’era la mamma, Maria, che ha visto tutto. Il giovane di Saluzzo alla guida dell’auto che ha investito la ragazza è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio stradale. Per Alessandra, nonostante l’immediato intervento del 118, non c’è stato nulla da fare. Le ferite riportate sono risultate fatali. La salma della 14enne è stata trasferita presso la camera mortuaria del comune di Saluzzo e oggi si terranno i suoi funerali.

Numerosi i messaggi di dolore e cordoglio dei suoi tanti amici, e anche il sindaco della cittadina di Cardè, Matteo Morena, rimasto molto scosso per quanto accaduto, insieme all’amministrazione comunale e a tutta la comunità ha voluto ha esprimere la propria vicinanza alla famiglia della giovanissima vittima, in un momento cosi difficile e tragico.