ASCOLTA RLB LIVE
Search

Province: Consiglio Catanzaro vota bilancio consolidato 2018

Il Consiglio provinciale di Catanzaro ha approvato il bilancio consolidato, esercizio 2018,  nonché dalla relazione sulla gestione consolidata

CATANZARO – Il Consiglio provinciale di Catanzaro, presieduto da Sergio Abramo, ha approvato il bilancio consolidato, esercizio 2018, redatto con il metodo proporzionale costituito dal conto economico e dallo stato patrimoniale consolidato, nonché dalla relazione sulla gestione consolidata. “La Provincia di Catanzaro – è scritto in una nota – è obbligata alla redazione del bilancio consolidato entro il 30 settembre 2019 con riferimento all’esercizio 2018 e deve rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria e patrimoniale e il risultato economico della complessiva attività svolta dall’ente attraverso le proprie articolazioni organizzative, i suoi enti strumentali e le sue società controllate e partecipate. Si ricorda che il bilancio consolidato, elaborato dal settore Finanziario guidato dal dirigente Giuseppe Canino, è un documento contabile a carattere consuntivo che consente di sopperire alle carenze informative e valutative dei bilanci degli enti che perseguono le proprie funzioni anche attraverso enti strumentali e detengono rilevanti partecipazioni in società, dando una rappresentazione, anche di natura contabile, delle proprie scelte di indirizzo, pianificazione e controllo; attribuire all’amministrazione capogruppo un nuovo strumento per programmare, gestire e controllare con maggiore efficacia il proprio gruppo comprensivo di enti e società; ottenere una visione completa delle consistenze patrimoniali e finanziarie di un gruppo di enti e società che fa capo ad un’amministrazione pubblica, incluso il risultato economico”. Via libera, conclude la nota, anche al protocollo d’intesa relativo allo sviluppo integrato dell’area industriale ex Sir di Lamezia Terme (oggi area produttiva Papa Benedetto XVI) promosso e coordinato dalla Regione Calabria, assessorato Pianificazione territoriale ed urbanistica, e finalizzato alla realizzazione del progetto waterfront e porto turistico di Lamezia Terme. Gli altri punti all’ordine del giorno hanno riguardato debiti fuori bilancio.