ASCOLTA RLB LIVE
Search

Taglio parlamentari. Esulta Anna Laura Orrico “un’altra promessa mantenuta dal M5S”

Soddisfazione per l’approvazione delle legge che taglia il numero dei parlamentari arriva dalla deputata cosentina Annalaura Orrico, sottosegretario al Ministero per i beni e le attività culturali “abbiamo vinto un’altra nostra battaglia. Avremo una migliore democrazia rappresentativa”

.

COSENZA – “Il taglio dei parlamentari è legge. Entrerà in vigore fra tre mesi, se nessuno richiederà il referendum confermativo. Deve essere chiaro che, senza il M5S, nessuno mai avrebbe fatto questa battaglia contro gli sprechi della politica. Prima eravamo soli. Ora anche gli altri hanno riconosciuto che avevamo ragione noi”. Annalaura Orrico – Sottosegretario al Ministero per i beni e le attività culturali, commenta con soddisfazione la legge appena approvata in Parlamento che riduce il numero dei parlamentari. A proposito si sforbiciata: in Calabria la conseguenza del taglio dei deputati determinerà la riduzione di 7 deputati e 4 senatori. In particolare si passerà da 20 a 13 deputati eletti, mentre i senatori scenderanno da 10 a 6.

taglio parlamentari

“Ma c’è un dato – scrive la deputata sulla sua pagina Facebook –  La democrazia non è un costo, la malapolitica lo è. Questa riforma deve servire a tagliare gli sprechi della politica per rendere la democrazia più efficiente. Non possiamo rischiare di comprimere la rappresentanza, che va anzi rafforzata attraverso una riforma che punti ad una democrazia decidente, in linea con le aspettative dei cittadini e libera dai veti incrociati delle segreterie di partito. Dobbiamo, dunque, subito promuovere quelle riforme che potenzino la rappresentanza, disinnescando il rischio che le regioni più piccole patiscano una riduzione del rapporto cittadini-eletti. In questo modo – conclude – avremo una migliore democrazia rappresentativa, alla quale mi auguro affiancheremo sempre maggiori e migliori strumenti di democrazia diretta digitale, e un governo più efficiente, che realizzi quello che serve all’Italia”.

Il taglio dei parlamentari diventa legge. La Camera approva con 553 voti a favore