Granata scrive a Salvini: in Calabria Occhiuto con il centrodestra unito, è garanzia di vittoria

In una lettera inviata al leader della Lega Matteo Salvini,che martedì sarà in città per il suo tour elettorale, Vincenzo Granata invita a puntare sul Sindaco di Cosenza “molti colleghi consiglieri, amministratori e militanti della Lega in Calabria apprezzano l’azione di buon governo di Mario Occhiuto. Può rappresentare una rinascita per la nostra regione”

.
COSENZA – L’annunciata presenza del Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto al teatro Morelli, è un chiaro segnale della possibile convergenza sul suo nome da parte di tutto il centrodestra in vista delle prossime attesissime elezioni regionali. Oggi pomeriggio Mario Occhiuto ha incassato anche il sostegno del consigliere comunale della Lega Vincenzo Granata, nominato coordinatore della Flat Tax Cosenza, che ha comunicato di aver inviato una lettera al leader Mattero Salvini nel quale “sponsorizza” la candidatura del Sindaco di Cosenza.

“Nella mia qualità di consigliere di maggioranza della Lega – scrive Granata – come primo consigliere ad avere aderito alla Lega nella Regione Calabria, in una città capoluogo di provincia, ho sempre sostenuto Mario Occhiuto nella sua azione di governo e ho avuto modo di apprezzarne le sue qualità. Mario Occhiuto è un amministratore di alto profilo, che guarda al civismo avendolo sperimentato nella sua città, coinvolgendo attivamente più sensibilità, che ha dimostrato sul campo professionalità e competenza, che ha una strategia e visione politica per il futuro della nostra Regione, come si evince dai punti qualificanti del suo innovativo progetto per cambiare la Calabria. Il sostegno a Mario Occhiuto presidente eletto alle prossime elezioni regionali, può rappresentare una rinascita per la nostra regione. Ambiente, turismo, infrastrutture, sanità, tecnologia: il progetto di Occhiuto per la Calabria è quanto di meglio ci si possa augurare. Il sostegno al suo progetto – continua Granata – potrà essere l’inizio di una nuova fase storica per questo territorio”.

Il “giustizialismo” di Morra e l’unità del centrodestra

E passa poi ad elencare una serie di motivazioni “Mario Occhiuto rappresenta un elemento di resistenza al giustizialismo del maestro Nicola Morra che sfrutta la retorica della “denuncia” per denigrare l’avversario politico. Si ha il dovere di reagire alla politica dei sinistri, grillini e Pd con fermezza e senza mezzi termini. Ci sono molti colleghi consiglieri, amministratori e militanti della Lega nella Regione Calabria, che apprezzano l’azione di buon governo di Mario Occhiuto. In questi mesi si è avvertito una scarsa presenza organizzativa territoriale, dovuta al mancato dialogo con la base di amministratori presenti sul territorio. I consiglieri e gli amministratori calabresi della Lega, rappresentano il territorio e il partito e devono essere l’ossatura portante dell’organizzazione territoriale, perché sono in grado di interpretare le esigenze dei cittadini calabresi. Per questi motivi mi renderò promotore di un incontro con i consiglieri e gli amministratori calabresi, per costituire un forum permanente di discussione, partendo dai temi della Flat Tax. Un centrodestra unito è la garanzia di una vittoria. Questa condizione può’ essere facilmente trovata nell’indicazione di Mario Occhiuto, Sindaco di Cosenza, quale candidato unitario, superando logiche di partito. Mi auguro – conclude Granata – che queste mie riflessioni  possano essere utili a Matteo Salvini, sul tavolo nazionale, per la vittoria del centrodestra unito in Calabria”.