ASCOLTA RLB LIVE
Search

Alimenti in pessimo stato di conservazione in ristoranti e lidi balneari. Blitz dei Nas

I controlli del Nucleo Antisofisticazioni e SanitĂ  dei Carabinieri ha portato alla chiusura di diversi locali, che presentavano pessime condizioni igienico sanitarie. Deferiti i proprietari

.

REGGIO CALABRIA – Nell’ultima settimana il Nucleo Antisofisticazioni e SanitĂ  dei Carabinieri di Reggio Calabria, nell’ ambito di un servizio disposto in campo nazionale dal Comando carabinieri Tutela Salute e denominato “estate tranquilla 2019” ha effettuato controlli nell’intera provincia finalizzati a tutelare la salute pubblica ed elevare la sicurezza dei comparti di fornitura di beni e servizi di maggiore richiesta durante il periodo vacanziero e turistico. In particolare, i carabinieri hanno eseguito un’ispezione igienico sanitaria ad un’attivitĂ  di ristorazione di Siderno ed hanno rilevato le pessime condizioni igienico sanitarie e strutturali della struttura, nonchĂ© la presenza di circa 85 chili di alimenti vari (carne e prodotti ittici) detenuti in cattivo stato di conservazione. I militari dell’Arma hanno quindi proceduto all’immediata chiusura amministrativa dell’intera attivitĂ  ed hanno deferito il titolare alla competente autoritĂ  giudiziaria.

A Roccella Ionica e a Scilla, invece, due stabilimenti balneari sono stati trovati privi di titolo autorizzativo all’apertura, oltre a detenere diverse decine di chili di alimenti vari, congelati e in cattivo stato di conservazione, privi di qualsiasi indicazione utile ai fini della rintracciabilità alimentare. Anche in queste occasioni, i militari dell’Arma hanno provveduto alla chiusura dei locali e al deferimento dei titolari all’autorità giudiziaria.