In Calabria è scontro sui rifiuti, Dem: “Nessuna nuova discarica”

E’ scontro tra i Cinquestelle e il Pd sull’emergenza rifiuti. A ribattere a Morra il segretario della federazione del Pd di Cosenza, Luigi Guglielmelli

 

COSENZA – Nessuna nuova discarica per Luigi Guglielmelli che ribatte alle parole di Morra il quale, a sua volta, ha attaccato il Pd calabrese partendo – scrive “da valutazioni del tutto errate”. “Ancora una volta il senatore Morra non conosce la materia su cui giornalmente discetta. Nessuno vuole aprire o attivare nuove discariche tant’è vero che grazie anche al lavoro della commissione Ambiente presieduta dall’On. Bevacqua, la Calabria si è dotata di una legge all’avanguardia sui rifiuti che prevede il progressivo abbandono delle discariche”. Lo afferma, in una nota, il segretario della federazione del Pd di Cosenza, Luigi Guglielmelli, replicando alle dichiarazioni del presidente della commissione Antimafia Nicola Morra, esponente del M5S, che ieri sera aveva ribadito il suo no a intese a livello locale in vista delle Regionali, motivandole anche con alcune scelte in materia ambientale attribuite al governatore Mario Oliverio (Pd).

“Quello che sfugge agli amici 5 Stelle – scrive Guglielmelli – così come comprovato dalla totalità degli studi in materia, è che il ciclo dei rifiuti non può chiudersi senza programmare infrastrutture capaci di smaltire ciò che non può essere riciclato. Non sarà sfuggito a nessuno che l’Italia è il primo paese per raccolta differenziata e tra gli ultimi per smaltimento dei rifiuti che non possono essere rigenerati. Il tema è che in Italia una parte dei cosiddetti ambientalisti inquinati, per usare le parole di Jovanotti, ha sempre ostacolato la nascita di impianti moderni e a bassissimo impatto ambientale che potessero sostituire le discariche nello smaltimento dei rifiuti residui e che ripeto non riciclabili”.