Detenzione illecita di arma e munizioni. Finiscono in manette padre e due figli

I tre, proprietari di un panificio, avevano nascosto in un garage una pistola revolver priva di matricola e 22 cartucce cal. 380 G.F.L. dal notevole potenziale offensivo

.

GIOIA TAURO (RC) – Durante un controllo del territorio nella Piana, effettuato dagli agenti della polizia del Commissariato di Gioia Tauro, sono stati arrestati 3 uomini in concorso di reato per detenzione di arma da fuoco clandestina e del relativo munizionamento. In manette sono finiti rispettivamente il padre e i due figli. Gli agenti hanno effettuato una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di M.A., 52 anni, M.G., 24 anni e M.S. 21 anni tutti di Gioia Tauro. La perquisizione si è estesa anche al garage e all’attività commerciale dei tre: un panificio. I tre uomini avevano occultato abilmente in garage una pistola revolver, rinvenuta in una busta di plastica in perfetto stato di conservazione e priva di matricola, e 22 cartucce cal. 380 G.F.L. di notevole potenziale offensivo. Nel prosieguo dell’attività i poliziotti hanno eseguito anche un controllo amministrativo all’attività commerciale e, con l’ausilio di personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro e dell’ASP, sono state accertate numerose violazioni dal punto di vista igienico sanitario e del lavoro irregolare. Sono state elevate sanzioni pecuniarie per un importo di circa 12.000 euro.