Perseguitava e minacciava due vicine di casa. Divieto di avvicinamento per un 29enne

La polizia ha notificato un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ad un 29enne di origini marocchine. Responsabile di aver molestato, perseguitato e offeso anche sessualmente due donne vicine di casa

.

CATANZARO – La Polizia di Stato di Catanzaro ha eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento emessa a carico di un giovane di 29 anni, A.M., di nazionalità marocchina, accusato di atti persecutori ai danni di due vicine di casa. Dalle indagini scaturite da una serie di interventi effettuati dalla Squadra volante della Questura e dalle denunce presentate dalle vittime, è emerso che il 29enne avrebbe molestato, con comportamenti reiterati, le due donne con offese esplicite anche a sfondo sessuale e minacce di aggressione e di morte. Il culmine delle minacce, come denunciato dalle vittime, è stato registrato nello scorso mese di agosto quando l’uomo, armato di un coltello brandito attraverso l’inferriata di un cancello, avrebbe intimato alle due donne di aprire, minacciando di ucciderle.