Nas Cosenza: turni massacranti e alloggi luridi senza finestre, acqua e servizi. Due denunce

Nel corso di un’ispezione effettuata in due aziende agricole dai carabinieri del Nas di Cosenza, è emerso che i due proprietari avevano assunto 4 cittadini extracomunitari ma li sottoponevano a turni massacranti facendoli dormire in alloggi a dir poco fatiscenti. Denunciati due fratelli

.

COSENZA – I carabinieri del NAS di Cosenza, nel corso di un’ispezione effettuata all’interno di due aziende agricole della provincia di Crotone, hanno scoperto che i proprietari avevano assunto regolarmente 4 cittadini extracomunitari per poi sottoporli a turni di lavoro massacranti, facendoli persino alloggiare all’interno di un manufatto fatiscente privo di finestre, servizi igienici e acqua corrente. I responsabili, due fratelli crotonesi di 37 e 42 anni, entrambi pluripregiudicati, sono stati denunciati in stato di libertà con l’accusa di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, nonché mancata sorveglianza sanitaria dei lavoratori dipendenti.