Errori al conteggio dei voti: Fulvia Caligiuri prende il seggio calabrese di Salvini

Il seggio di Matteo Salvini in Calabria va a Forza Italia e il leader della Lega resta senatore nel collegio del Lazio. Ci sarebbero stati errori nel conteggio dei voti alle ultime politiche.

 

ROMA – Fulvia Michela Caligiuri di Forza Italia prenderà il posto di Matteo Salvini in Senato facendo salire i senatori azzurri da 61 a 62. Mentre il leader Leghista recupererà il seggio nel Lazio. E’ quanto la giunta per le elezioni di palazzo Madama ha deciso di sottoporre all’assemblea che dovrà esprimersi definitivamente sull’avvicendamento dei seggi entro 20 giorni. La decisione della decadenza del seggio calabrese di Salvini è stata maturata dopo aver effettuato le necessarie verifiche nel collegio plurinominale Calabria 1 dove ci sarebbero stati errori nel conteggio dei voti alle ultime politiche.

Per Salvini, tuttavia, non cambierà niente perché, secondo le nuove regole elettorali, prenderà il posto, nel collegio Lazio 1, della leghista Kristalia Rachele Papaevangeliu, senatrice da soli 14 giorni. Il due luglio infatti era subentrata a Cinzia Bonfrisco eletta al parlamento Europeo e dal primo luglio dimissionaria. La Lega al momento perde un seggio, ma dovrebbe recuperarlo dal riconteggio di un collegio in Emilia Romagna (uninominale 5 di Modena). La Giunta ha deciso all’unanimità, nei giorni scorsi, di aprire la procedura di contestazione dell’elezione del senatore del Pd, Edoardo Patriarca, al cui posto subentrerebbe il candidato della Lega, Stefano Corti. Il Carroccio in questo modo confermerebbe i suoi 58 senatori iniziali.

Questa la delibera della Giunta alle elezioni e immunità parlamentari del Senato:

“La Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato, a seguito della contestazione dell’elezione del senatore Matteo Salvini (regione Calabria) decisa dalla Giunta nella seduta del 26 giugno 2019; preso atto dell’istruttoria svolta dal Comitato per la revisione dei verbali elettorali, in seduta pubblica, uditi l’esposizione del relatore, senatore Balboni, e gli interventi delle parti; riunitasi in camera di consiglio; visti gli articoli: 66 della Costituzione; 85 e 87 del Testo Unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361; 17-bis e 27 del decreto legislativo 20 dicembre 1993, n. 533; 19 del Regolamento del Senato della Repubblica;
14 e 17 del Regolamento per la verifica dei poteri; rigettate le eccezioni preliminari avanzate dalle parti;

delibera di proporre al Senato – disattesa ogni diversa istanza – l’annullamento dell’elezione del senatore Matteo Salvini nella regione Calabria e per l’effetto la sua proclamazione nella regione Lazio e conseguentemente l’annullamento dell’elezione della senatrice Kristalia Rachele Papaevangeliu proclamata nella regione Lazio;
di proporre la proclamazione a senatrice della dottoressa Fulvia Michela Caligiuri, nella regione Calabria.
Ai sensi dell’articolo 17, comma 4, del Regolamento di verifica, la relazione scritta recante le motivazioni della decisione sarà sottoposta alla Giunta in una prossima seduta, onde poter essere presentata al Senato entro il previsto termine di venti giorni dall’adozione della presente decisione.