ASCOLTA RLB LIVE
Search

Ferito con un colpo di pistola dopo una lite. Arrestato il cognato, è stato lui a sparare

Fermato Pasquale Massaria, 32 anni di Ionadi, accusato di aver sparato contro il cognato Alessandro Musumeci, attualmente ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia

.

VIBO VALENTIA – La squadra mobile di Vibo Valentia ha arrestato il 32enne Pasquale Massaria, di Vibo ma residente a Ionadi, accusato di tentato omicidio in relazione al ferimento del cognato Alessandro Musumeci raggiunto da un colpo di pistola al fianco ieri sera e ricoverato all’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita.

Per favoreggiamento personale sono stati, invece, denunciati a piede libero tre parenti di Massaria, che l’avrebbero aiutato a rendersi irreperibile dopo il fatto di sangue. La sparatoria è avvenuta al culmine di una lite, nata per dissidi familiari e sfociata nel ferimento dell’uomo all’interno del palazzo di residenza. Il colpo di pistola sparato da Massaria ha ferito il cognato al fianco sinistro. Le indagini hanno consentito di rintracciare il responsabile del tentato omicidio in una mansarda di proprietà di uno zio a Vibo Valentia nel quartiere Affaccio, raggiunta da Massaria grazie alla collaborazione di due cugini, poi denunciati anche loro per favoreggiamento. Massaria è stato rinchiuso nel carcere di Vibo in attesa delle determinazioni della magistratura di Vibo Valentia.