ASCOLTA RLB LIVE
Search

Crolla parte del soffitto nella sede del 118. Per fortuna nella stanza non c’erano operatori

Una parte del solaio della postazione riservata ai medici del Suem 118, è crollato a causa di un’infiltrazione d’acqua segnalata da tempo. La caduta dell’intonaco, per fortuna, non ha causato feriti ma solo perchè in quel momento nella stanza non c’erano operatori

.

MESORACA (KR) –  L’intonaco del soffitto della stanza riservata ai sanitari del Suem 118, nel presidio di Campizzi nel comune di Mesoraca, si è improvvisamente staccato dal soffitto la notte scorsa. Il crollo è avvenuto nell’area in cui solitamente stazionano medici ed infermieri in attesa di essere chiamati per gli interventi di soccorso. Il crollo, per fortuna, non ha provocato feriti perchĂ© nella stanza in quel momento non c’era nessuno. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno messo in sicurezza l’area e disposto la chiusura, per motivi di sicurezza, del locale in cui è avvenuto il crollo. Dai primi accertamenti è emerso che la caduta dell’intonaco sarebbe stata provocata da infiltrazioni d’acqua che, stando a quanto si è appreso, erano state segnalate da tempo ma per le quali non era stato effettuato alcun intervento. Il servizio 118, comunque, prosegue normalmente dopo che i sanitari di turno sono stati spostati in un’altra stanza della struttura.

Sulla vicenda ha espresso preoccupazione la Conferenza dei sindaci del Distretto sanitario di Mesoraca, presieduta da Nicola Belcastro, primo cittadino di Cotronei. La conferenza, che in passato aveva segnalato piĂą volte le precarie condizioni del poliambulatorio di Campizzi, ha delegato il sindaco di Mesoraca, Annibale Parise, ad intervenire con l’Azienda sanitaria provinciale di Crotone per chiedere immediati interventi di ripristino e di sistemazione dell’intera struttura.