Ospedale Palmi

15 anni in attesa del nuovo ospedale. In 10.000 a Palmi “vogliamo servizi migliori”

I migliaia in queste ore stanno manifestando nel corteo promosso da comitati civici, comuni, associazioni, organizzazioni sindacali, rappresentanze civiche e comini cittadini sul sito dove dovrebbe sorgere il nuovo ospedale della Piana per chiedere una sanità migliore e funzionale

.

PALMI (RC) – Nuovo ospedale della Piana e salute negata per tutti i cittadini del comprensorio della Piana di Gioia Tauro che chiedono servizi e una sanità funzionale e migliore. Questi i motivi che hanno spinto oltre 10 mila persone a sfilare in queste ore in un lungo corteo a Palmi. Manifestazione promossa da comitati civici, Comuni, associazioni, organizzazioni sindacali, rappresentanze civiche di varie estrazioni. Un lungo serpentone di persone, con in testa i gonfaloni di una decina di comuni della Piana e non solo, si è mosso per recarsi sul sito dove dovrebbe sorgere il nuovo ospedale della Piana il cui iter di realizzazione ha subito da almeno 15 anni ritardi per varie cause. I manifestanti chiedono servizi sanitari adeguati per un territorio che risente l’assenza costante e continua di posti letto per acuti e soprattutto servizi di diagnostica e di assistenza. Un territorio, sostengono, che dovrebbe avere almeno 600 posti letto negli ospedali e che invece ne ha poco più di 150 costringendo i cittadini a trasferirsi altrove per curarsi non solo per patologie gravi.

Ospedale della Piana

I manifestanti chiedono anche servizi come il ripristino delle ferrovie taurensi, tassello fondamentale per la costruzione del nuovo nosocomio, nonché per i collegamenti con il resto dell’entroterra fra l’area della Piana e la fascia pre-aspomontana (da Cinquefrondi fino a Seminara). Un servizio con un bacino di utenza di ben 180.000 abitanti.

Ospedale della piana