ASCOLTA RLB LIVE
Search

Governance Poll 2019: presidente leghista del Veneto sul podio, Oliverio è undicesimo

Al primo posto tra i presidenti di regione più amati c’è il leghista e governatore del Veneto Luca Zaia. Il presidente della Regione Calabria è solo undicesimo. Il podio è del Nord

 

ROMA –  La nuova edizione del Governance Poll realizzato da Noto Sondaggi per Il Sole 24 Ore e pubblicato oggi vede in testa il governatore del Veneto, Luca Zaia, con il 62% dei consensi ed un incremento di quasi 12 punti rispetto al risultato delle regionali del 2015.  Ad inseguirlo, 11 punti sotto c’è il presidente del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, con il 51,1%. Terzo classificato e’ Attilio Fontana della Lombardia.  Ma il centrodestra occupa anche il 4° e 5° posto in graduatoria con i due neoeletti in Abruzzo, Marco Marsilio, e Sardegna, Antonio Solinas. Il partito democratico arriva solo in sesta posizione con l’emiliano Stefano Bonaccini che perde 4,8 punti dal giorno delle elezioni e ottiene il 44,2%. Per trovare Oliverio, dobbiamo andare all’undicesima posizione su sedici in totale.

“Il nostro sondaggio – sottolinea Antonio Noto, direttore di Ipr Marketing e Noto Sondaggi – da’ un’indicazione forte: si conferma lo scenario politico gia’ registrato non solo nelle rilevazioni degli ultimi mesi, ma anche nelle ultime cinque elezioni regionali, dove ha vinto il candidato del centrodestra, strappando la regione al centrosinistra. Nel nostro sondaggio, i primi cinque presidenti sono tutti di centrodestra. E non si tratta solo di neoeletti, come Fedriga. C’e’ anche Zaia”.

La Sicilia di Nello Musumeci è ancora all’ultimo posto che occupava già ai tempi di Rosario Crocetta. Sono solo tre i presidenti che aumentano il loro consenso rispetto al giorno delle elezioni (Zaia, Toti e Zingaretti), per due la situazione e’ identica, mentre per i rimanenti 11 si registra un decremento.

Il sondaggio misura e mette a confronto l’attuale livello di gradimento dei 16 presidenti di regione (sono esclusi il Piemonte perchè va al voto il 26 maggio; la Basilicata perche’ il governatore e’ stato appena eletto e poi Valle D’Aosta e Trentino Alto Adige perche’ in queste due ultime regioni non e’ prevista l’elezione diretta del presidente).

Per ogni Regione sono stati interpellati mille elettori. L’indice di gradimento cosi’ ottenuto e’ stato, poi, posto a confronto con il livello di gradimento del giorno di elezione in modo da proporre per ciascun governatore l’indicazione di tendenza in aumento o in diminuzione. Tra gli altri, in settima posizione il governatore della Toscana Enrico Rossi (-5,4%), al decimo posto Michele Emiliano alla guida della Regione Puglia (-8,9%), undicesimo Mario Oliverio della Calabria che registra un -23,3%, mentre al tredicesimo posto il governatore della Campania, Vicenzo De Luca (-5,4%).