Frana mette a rischio l’erogazione dell’acqua per migliaia di persone

A lanciare l’allarme è la Sorical che denuncia “a causare la frana incauti sbancamenti e scaturigini che impregnando il terreno sabbioso l’hanno fatto scivolare a valle”

 

LAUREANA DI BORRELLO (RC) – “Una consistente frana ha compromesso lo schema acquedottistico regionale “Anguilla 2” al servizio del Comune di Rosarno”. Lo ha comunicato Sorical alla Protezione Civile Regionale e all’ufficio Difesa del Suolo della Città Metropolitana. La frana, ricadente nel Comune di Laureana di Borrello, – scrive la Sorical – ha scoperto la condotta e senza un intervento rischia di spezzarsi e lasciare senza acqua migliaia di persone a Rosarno. A causare la frana, secondo i tecnici della Sorical, incauti sbancamenti e scaturigini che impregnando il terreno sabbioso l’hanno fatto scivolare a valle, ostruendo il corso del fiume e formando un pericoloso “laghetto”.”

“Sorical – si legge infine – ha dovuto ridurre la portata dell’acquedotto “Anguilla 2”, aumentando l’erogazione degli schemi Alaco e Petrace in attesa della posa di un nuovo tratto di condotta con un percorso alternativo. Al fine di evitare ulteriori danni, i tecnici della Sorical hanno chiesto alla Protezione Civile e alla Città Metropolitana di adoperarsi per eliminare il tappo e far defluire correttamente l’acqua del Torrente Anguilla”.