Trovato a terra e in gravi condizioni, 23enne forse vittima di un’auto pirata

Il giovane è stato trovato sull’asfalto, in strada ed è stato portato in gravi condizioni in ospedale. I carabinieri ipotizzano che l’abbia investito un’auto pirata

 

REGGIO EMILIA – Era sdraiato a terra in gravi condizioni il 23enne originario di Reggio Calabria ma residente a Formigine, in provincia di Modena, trovato poco prima delle 4.30 a Rubiera nel Reggiano, lungo la via Emilia Est, in prossimità del ponte che sovrasta il fiume Secchia e conduce alla limitrofa provincia di Modena.

Soccorso dai medici del 118 che lo hanno portato all’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, il giovane è ricoverato in prognosi riservata per un importante trauma cranico. Sulla vicenda i carabinieri di Rubiera hanno avviato una indagine. I militari che non escludono che il giovane sia rimasto vittima di un auto pirata, stanno analizzando i filmati di varie telecamere in modo da ricostruire con esattezza l’accaduto e identificare un eventuale responsabile che potrebbe essere chiamato a rispondere del reato di lesioni gravissime.